Skip to content

Ricomporre il mosaico. Radici socio-politiche della tensione interetnica in Sri Lanka

Gratis L'indice di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Indice Introduzione ............................................................................................................................ 1 I. La guerra civile _______________________________________________________ 4 II. L’alba del conflitto __________________________________________________ 7 III. L’impronta britannica ________________________________________________ 9 IV. L’equilibrio interetnico ______________________________________________ 10 V. Scopo della tesi e modalità di analisi ____________________________________ 12 Prima parte. La struttura sociale dello Sri Lanka: composizione, caratteristiche e dinamiche interne ................................................................................................................ 15 1. La popolazione dello Sri Lanka ________________________________________ 26 1.1. La comunità singalese ____________________________________________ 29 1.1.1. I singalesi kandyani ____________________________________________ 32 1.1.2. I singalesi della costa ___________________________________________ 36 1.2. La comunità tamil _______________________________________________ 38 1.2.1. I tamil ceylonesi_______________________________________________ 41 1.2.2. I tamil indiani_________________________________________________ 45 1.3. La comunità musulmana __________________________________________ 49 1.3.1. I mori srilankesi _______________________________________________ 50 1.3.2. I mori indiani _________________________________________________ 55 1.3.3. I malesi _____________________________________________________ 56 1.4. La comunità burgher _____________________________________________ 57 1.5. I vedda ________________________________________________________ 57 2. Il sistema castale ____________________________________________________ 58 2.1. Il sistema singalese ______________________________________________ 60 2.2. Il sistema tamil _________________________________________________ 63 2.3. Il sistema indiano _______________________________________________ 65 3. Le relazioni interetniche ______________________________________________ 65 3.1. Il multiculturalismo ceylonese _____________________________________ 67 3.2. Nazionalismi a confronto: la politicizzazione del passato ________________ 71 3.2.1. Il nazionalismo singalese ________________________________________ 74 3.2.2. Il nazionalismo tamil ___________________________________________ 80 3.3. Il concetto di comunalismo ________________________________________ 86 Seconda parte. La gestione britannica della colonia ceylonese: dal comunalismo al sentimento di unità nazionale .............................................................................................. 93 4. L’unificazione dell’isola e l’irredentismo kandyano ________________________ 93 4.1. La Convenzione kandyana ________________________________________ 94 4.2. La Grande ribellione del 1818 _____________________________________ 96 4.3. La Commissione Colebrooke-Cameron ed il processo di centralizzazione amministrativa ________________________________________________________ 99 4.4. L’introduzione del comunalismo come criterio di rappresentanza _________ 102 4.5. Mutamenti politici, sociali ed economici ____________________________ 105 4.6. La rivolta di Matale _____________________________________________ 106 4.7. La nascita di una nuova forma di élite locale _________________________ 108 4.8. Il risveglio dell’identità religioso-culturale e l’alba del nazionalismo ______ 109 5. Il processo di democratizzazione della colonia ceylonese ___________________ 112 5.1. La riforma McCallum e l’inizio del problema rappresentativo ___________ 114 5.2. Le elezioni del 1911 ____________________________________________ 115 5.3. Il Congresso nazionale ceylonese e la fine del comunalismo _____________ 117 5.4. Frammentazione e radicalizzazione politica __________________________ 120 6. Lo strappo della Commissione Donoughmore ____________________________ 124 6.1. L’indagine della Commissione e la reazione politica in Ceylon __________ 126 6.2. Il rapporto Donoughmore ________________________________________ 128 6.3. Le conseguenze del rapporto sulla comunità tamil _____________________ 131 7. Il percorso d’indipendenza e la distruzione del mosaico ____________________ 133 7.1. Lo sviluppo della tensione interetnica per la distribuzione rappresentativa __ 137 7.2. La visione politica di G. G. Ponnambalam: emblema del delicato contesto storico_____________________________________________________________ 140 7.3. L’ascesa di D. S. Senanayake e gli effetti della Seconda guerra mondiale in Ceylon____________________________________________________________ 148 7.4. La Commissione Soulbury _______________________________________ 153 7.5. Il rapporto finale _______________________________________________ 157 7.6. La Costituzione e l’indipendenza __________________________________ 164 Terza parte. Il processo di riconciliazione nazionale attraverso la tutela dei diritti umani .................................................................................................................................. 171 8. Il fallimento delle Nazioni Unite nella gestione della crisi srilankese __________ 174 9. Il primo passo dello Sri Lanka: la Commissione della lezione imparata e della riconciliazione _________________________________________________________ 176 10. La pressione del Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani ____________ 180 10.1. La risoluzione 22/1 del Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani ___ 181 10.2. La risoluzione 25/1 del Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani ___ 183 10.3. La risoluzione 30/1 del Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani ___ 186 Conclusioni .......................................................................................................................... 193 A. Natura e composizione sociale della popolazione srilankese _________________ 193 B. Dinamiche e responsabilità nel processo di sgretolamento dell’equilibrio interetnico durante l’occupazione britannica __________________________________________ 194 C. Ipotesi di riconciliazione nazionale e presupposti per un ritorno all’equilibrio interetnico ____________________________________________________________ 197 Fonti ..................................................................................................................................... 201 Documenti ____________________________________________________________ 201 Bibliografia ___________________________________________________________ 202 Sitografia _____________________________________________________________ 207
Indice della tesi: Ricomporre il mosaico. Radici socio-politiche della tensione interetnica in Sri Lanka, Pagina 1

Indice dalla tesi:

Ricomporre il mosaico. Radici socio-politiche della tensione interetnica in Sri Lanka

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Diego Fionda
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2014-15
  Università: Università degli Studi di Siena
  Facoltà: Dipartimento di Scienze Politiche e Internazionali
  Corso: Relazioni internazionali
  Relatore: Andrea Francioni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 220

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

asia
diritti umani
colonialismo
nazionalismo
guerra civile
conflitto etnico
tamil
sri lanka
ceylon
singalese

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi