Skip to content

The Protection of Minorities and Minority languages. The Case of Friulian and Friulian Minority

Gratis L'indice di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
Viola Vicario Master thesis MA Euroculture 3 Table of contents Page Table of contents 3 Introduction 1. Introduction 6 2. Literary review 8 2.1 Primary sources 8 2.2 Secondary sources 9 1. Minority, minorities and minority protection 1. Introduction 11 2. Minorities, linguistic minorities and historical linguistic minorities 11 3. Minority, minorized and lesser used languages 13 3.1 Linguistic minorities, minority languages and dialects 14 4. Ethnic and national minorities 16 4.1 Ethnicity and ethnic minority 16 4.2 Nation and nationality 17 5. Protection of the minorities of the languages and of the rights 18 2. Friuli and Friuli-Venezia Giulia 1. The geography of Friuli 21 2. The Venezia Giulia 22 3. Friuli: an historical overview 23 3.1 Pre-roman period 23 3.2 Roman period 24 3.3 The barbaric invasions 25 3.4 The Patrie dal Friûl 26 3.5 The Venetian dominion 27 3.6 The Austrian dominion 28 3.7 The Italian unification 28 3.8 The XX century 28 3.9 The earthquake and beyond 30 4. The region Friuli-Venezia Giulia 30 4.1 The functions of speciality 31 5. The languages and dialects of Friuli and Friuli-Venezia Giulia 33 5.1 Friulian 34 5.2 Slovene 35 5.3 German 36 5.4 Italian 37 3. Friulian and Friulians 1. Friulian: the language 39 1.1 Linguistic history of Friulian 39 1.2 The first documents in Friulian 41 1.3 The common language and the varieties 42 1.4 The specificity, individuality and unity of Friulian language 43 1.5 Friulian: a minority language; Friulians: a linguistic minority 45 Viola Vicario Master thesis MA Euroculture 4 2. The individuality of Friuli and Friulian: a perception 49 3. Ideas of Friulian and of Friuli 51 3.1 The “negationists” or deniers 52 3.2 The minimalists 52 3.3 The “positivists” or the positive ones 53 4. Friuli and the self-government claims 53 4.1 The first period: during and after the first world war 54 4.2 The second period: during and after the second world war 55 4.3 The third period: the 60s and the 70s 55 4.4 The fourth period: the most recent years 56 4. The protection of Friulian language and Friulian minority: between Europe, ithe Italian state and the region Friuli-Venezia Giulia 1. The European dimension of the protection of minorities 57 1.1 The first two phases: the council of Europe and the CSCE for minorities (1949-1979) 58 1.2 The turning point towards the third phase: the first European elections and the key role of the EU parliament 58 1.3 The third phase: new initiatives in favor of minorities and minority languages 62 1.3.1 The first Arfè Resolution (1981) and the role of the European Parliament 63 1.3.2 Between CSCE and OSCE 64 1.3.3 The Council of Europe: the ECRML (1992) and the FCPNM (1995) 65 1.3.4 From the European Communities to the European Union 67 2. The Italian dimension of minorities and minorities protection 68 2.1 The minorities in Italy 68 2.2 The Italian Constitution (art. 6) 69 2.3 The extra-consitutional protection of few minorities in Italy 70 2.4 The national legislation 72 2.5 Europe is calling, and Italy 73 2.5.1 The first cycle of monitoring 73 2.5.2 The second cycle of monitoring 74 2.5.3 The third cycle of monitoring 75 2.6 The Italian state and the Friulian minority 77 3. The regional legal framework for the protection of Friulian minority 78 3.1 Special Statute of the Autonomous region Friuli-Venezia Giulia (art. 3) 78 3.2 The evolution of the regional legislation 79 3.2.1 Law 15/96 79 3.2.2 law 29/2007 81 4. Conclusions 82 5. Friulian language and Friulian community 1. Introduction 84 2. Public institutions between “sense of solidarity”, actions for protection and failure to implement the legislation 84 3. Associations and other private entities 85 4. The situation of Friulian language 89 4.1 Friulian in the schools 89 4.2 Friulian in the public administration 90 4.3 Friulian in the media 91 Viola Vicario Master thesis MA Euroculture 5 4.4 Friulian in the cultural production 92 4.4.1 Friulian in the music 92 4.4.2 Friulian in the audio-visual production 92 4.4.3 Friulian in the theatres 93 4.4.4 Friulian in the literature 94 5. Language and society 96 5.1 Methodology 96 5.2 Identification of the speakers 97 5.2.1 Age groups 97 5.2.2 Qualification 98 5.2.3 Gender 98 5.2.4 Profession 98 5.2.5 Permanence 99 5.2.6 Totally opposed people 99 5.3 Motivations to speak Friulian 99 5.4 Language learning and ideal teaching of the language to children 100 5.5 Friulian in the schools 100 5.5.1 The use of Friulian in the schools 100 5.5.2 The number of hours of teaching 101 5.5.3 Friulian as a subject or as a language to teach other subjects too 102 5.6 Specific highlights 102 5.6.1 The teachers 102 5.6.2 The younger speakers (18-39 years) 102 5.6.3 Friulian and identity 103 6. Conclusions 104 6. Conclusions 1. Introduction 107 2. Europe 107 3. Italy 109 4. The region Friuli-Venezia Giulia 110 5. Conclusions 111 7. Bibliography 1. Texts 112 2. European treaties and resolutions 118 3. Laws 118 4. Web-sites 119
Indice della tesi: The Protection of Minorities and Minority languages. The Case of Friulian and Friulian Minority, Pagina 1

Indice dalla tesi:

The Protection of Minorities and Minority languages. The Case of Friulian and Friulian Minority

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

  Autore: Viola Vicario
  Tipo: Tesi di Master
Master in Erasmus Mundus Master of Arts Euroculture
Anno: 2016
Docente/Relatore: Marco Stolfo
Istituito da: Università degli Studi di Udine
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 122

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

minoranze linguistiche
diritti delle minoranze
storia del friuli
lingue e dialetti in friuli
lingua friulana
movimenti di auto-governo in friuli
l'europa e le minoranze
l'italia e le minoranze
la regione fvg e le minoranze
gli enti preposti alla tutela in friuli

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi