Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'autotutela nel diritto tributario con particolare riguardo alla posizione soggettiva del contribuente

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Massimo Amato Contatta »

Composta da 181 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 12479 click dal 01/04/2005.

 

Consultata integralmente 29 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

L'indice di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

<br/><b>Capitolo I </b> <br/> <br/><b>L'AUTOTUTELA NEL DIRITTO AMMINISTRATIVO</b> <br/> 1. Definizione e contorni dell'istituto <br/> 2. Classificazione dei procedimenti di secondo grado <br/> 3. Caratteristiche dell'annullamento d'ufficio <br/> a) oggetto del provvedimento di annullamento e autorit&agrave; legittimata <br/> b) illegittimit&agrave; dell'atto e pubblico interesse attuale e concreto <br/> c) potere discrezionale della pubblica amministrazione e motivazione; il potere di sollecitare l'amministrazione da parte del privato <br/> d) decorso del tempo congruo e ragionevole e principio della certezza delle situazioni giuridiche <br/> e) interesse legittimo dei cittadini e impugnativa degli atti di ritiro, profili risarcitori <br/> 4. La revoca: differenze con l'annullamento d'ufficio <br/> <br/><b>Capitolo II </b> <br/> <br/><b>L'AUTOTUTELA NEL DIRITTO TRIBUTARIO</b> <br/> 1. Il quadro normativo precedente all'entrata in vigore del D.P.R. 287 del 1992 <br/> 2. Il quadro di riferimento tra normativa, prassi e giurisprudenza successivamente all'entrata in vigore dell'art <br/> 3. Caratteristiche e finalit&agrave; dell'istituto <br/> 4. L'esercizio del potere di autotutela alla luce del decreto n. 37 del 1997 <br/> a) L'attribuzione del potere di autotutela <br/> b) Gli atti suscettibili di autoannullamento <br/> c) Le ipotesi contemplate <br/> d) Gli adempimenti degli uffici e il monitoraggio dell'autotutela <br/> 5. L'autotutela tra doverosit&agrave; e giudizio discrezionale. I presupposti del potere di annullamento <br/> 6. I limiti dell'autotutela tra definitivit&agrave; e giudicato <br/> 7. Caratteristiche del giudicato quale preclusione di natura processuale all'esercizio dell'autotutela <br/> 8. Affinit&agrave; e differenze tra l'autotutela, l'accertamento con adesione e la conciliazione giudiziale <br/> <br/><b>Capitolo III </b> <br/> <br/><b>LA SITUAZIONE SOGGETTIVA DEL CONTRIBUENTE DI FRONTE ALL'AMMINISTRAZIONE FINANZIARIA</b> <br/> 1) impulso di parte mediante l'istanza del contribuente <br/> 2) Questioni riguardo l'obbligo di provvedere e l'obbligo di pronuncia da parte dell'ufficio competente sull'eventuale istanza del contribuente <br/> 3) Il sorgere di un interesse 'procedimentale' in capo al contribuente <br/> 4) Tutela del contribuente <br/> a) Ragioni a favore di un'eventuale impugnabilit&agrave; del rifiuto di autotutela <br/> b) Giurisdizione azionabile <br/> c) Un possibile rimedio amministrativo nei confronti del rifiuto di autotutela <br/> d) Proposte per un futuro intervento legislativo <br/> 5) Esercizio del potere di autotutela durante il processo e cessazione della materia del contendere <br/> <br/><b>Capitolo IV </b> <br/> <br/><b>CONCLUSIONI - ANALOGIE E DIFFERENZE TRA I DUE ISTITUTI</b> <br/> 1. Caratteri distintivi dei due istituti <br/> 2. Sostanziale omogeneit&agrave; negli aspetti procedurali <br/> 3. Un possibile percorso tra differenze e analogie <br/> <br/><b>BIBLIOGRAFIA </b> <br/>

Indice della Tesi di Massimo Amato

Indice della tesi: L'autotutela nel diritto tributario con particolare riguardo alla posizione soggettiva del contribuente, Pagina 2