Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Politica e capitalismo industriale

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Francesco Di Cola Contatta »

Composta da 193 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2578 click dal 19/04/2005.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

L'indice di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

<br/><b>INTRODUZIONE</b> <br/> <br/><b>CAPITOLO I - LE RELAZIONI CAPITALISMO INDUSTRIALE - POLITICA</b> <br/> <br/><b>1.1 L'AZIONE INDIVIDUALE DEGLI IMPRENDITORI </b> <br/> <br/><b>1.2 L'AZIONE COLLETTIVA</b> <br/> 1.2.1 Le ragioni dell'azione collettiva<br/> <br/><b>1.3 L'ASSOCIAZIONISMO IN ITALIA</b> <br/> 1.3.2 Met&agrave; anni '50 - fine '60<br/> 1.3.3 Dall'autunno caldo alla met&agrave; degli anni '70<br/> 1.3.4 Fine anni '70, anni '80, primi anni '90<br/> <br/><b>1.4 L'AZIONE DI LOBBY: LA CAPACITA' DI PRESSIONE</b> <br/> 1.4.1 Il rapporto con i mezzi di comunicazione <br/> <br/><b>1.5 IL NEOCORPORATIVISMO</b> <br/> 1.5.1 Corporativismo - pluralismo<br/> 1.5.2 Il neocorporativismo come sistema di rappresentanza degli interessi<br/> 1.5.3 L'esperimento neocorporativo in Italia <br/> 1.5.4 Le tendenze del neocorporativismo<br/> <br/><b>CAPITOLO II -LE ORGANIZZAZIONI </b> <br/> <br/><b>2.1 ORGANIZZAZIONE: UNA DEFINIZIONE </b> <br/> <br/><b>2.2 L'ORGANIZZAZIONE E LA CAPACITÀ DI INFLUENZA SUI COMPORTAMENTI INDIVIDUALI</b> <br/> <br/><b>2.3 LE ORGANIZZAZIONI DEGLI IMPRENDITORI</b> <br/> 2.3.1 La rappresentanza<br/> 2.3.2 Evoluzione storica<br/> 2.3.3 Legge della persistenza del modello originario<br/> <br/><b>2.4 STRUTTURA</b> <br/> 2.4.1 Aziende del settore pubblico<br/> 2.4.2 Aziende piccole e medie<br/> 2.4.3 Il livello settoriale e regionale<br/> 2.4.4 I dilemmi organizzativi <br/> <br/><b>2.5 FUNZIONI</b> <br/> <br/><b>2.5.1 FUNZIONE RAPPRESENTATIVA</b> <br/> 2.5.2 Funzioni interne delle organizzazioni dei datori di lavoro <br/> <br/><b>2.6 LE CONSEGUENZE POLITICHE DELL'ASSOCIAZIONISMO IMPRENDITORIALE </b> <br/> <br/><b>2.7 LE ASSOCIAZIONI IMPRENDITORIALI IN ITALIA </b> <br/> <br/><b>2.8 EVOLUZIONE STORICA</b> <br/> 2.8.1 Il primo dopoguerra<br/> 2.8.2 Il periodo fascista<br/> 2.8.3 Il secondo dopoguerra<br/> <br/><b>2.9 LE PARTICOLARITA' DELLA CONFINDUSTRIA</b> <br/> <br/><b>2.9.1 ORGANIZZAZIONE INTERNA </b> <br/> 2.9.2 Struttura burocratica della Confindustria<br/> 2.9.3 Rapporti con i partiti<br/> <br/><b>CAPITOLO III -LE ASSOCIAZIONI IMPRENDITORIALI IN EUROPA </b> <br/> <br/><b>3.1 ASSI DI DIVISIONE</b> <br/> 3.1.1 Assi di divisione categoriali<br/> 3.1.2 Assi di divisione dimensionali<br/> 3.1.3 Costi e benefici di una rappresentanza unitaria<br/> 3.1.4 Soluzioni adottate<br/> 3.1.5 Assi di divisione funzionali<br/> <br/><b>3.2 GRAN BRETAGNA</b> <br/> 3.2.1 Sistema di rappresentanza <br/> <br/><b>3.3 GERMANIA</b> <br/> 3.3.1 Origini<br/> 3.3.2 La BDA<br/> 3.3.3 La BDI<br/> 3.3.4 Inquadramento delle imprese<br/> 3.3.5 Struttura della BDA e della BDI <br/> <br/><b>3.4 FRANCIA</b> <br/> 3.4.1 caratteri generali<br/> 3.4.2 Dal CNPF al MEDEF<br/> 3.4.3 La nuova organizzazione e i nuovi statuti<br/> <br/><b>3.5 SPAGNA </b> <br/> 3.5.1 Caratteri generali<br/> 3.5.2 La CEOE<br/> 3.5.3 Organizzazione<br/> 3.5.4 Struttura<br/> 3.5.5 Bilancio<br/> 3.5.6 L'apporto degli industriali alla transizione economica<br/> 3.5.7 L'evoluzione delle associazioni d'interesse<br/> 3.5.8 Le Sfide<br/> <br/><b>CAPITOLO IV -PROSPETTIVE </b> <br/> <br/><b>4.1 LA ''TRANSIZIONE DI REGIME'' IN ITALIA </b> <br/> 4.1.1 Che si intende con ''transizione di regime'' <br/> 4.1.2 Il collateralismo<br/> 4.1.3 Le possibilit&agrave; di un nuovo collateralismo<br/> 4.1.4 Le conseguenze della transizione sulla struttura delle associazioni<br/> <br/><b>4.2 LE ASSOCIAZIONI DI IMPRENDITORI E LA GLOBALIZZAZIONE</b> <br/> 4.2.1 L'atteggiamento degli imprenditori italiani <br/> <br/><b>CONCLUSIONI</b> <br/> <br/><b>BIBLIOGRAFIA</b> <br/>

Indice della Tesi di Francesco Di Cola

Indice della tesi: Politica e capitalismo industriale, Pagina 2