Skip to content

L'orto botanico dal locale al globale

Gratis L'indice di questa tesi è scaricabile gratuitamente in formato PDF.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo: effettua il Login o Registrati.

Mostra/Nascondi contenuto.
<br/><b>INTRODUZIONE </b> <br/> <br/><b>CAPITOLO I </b> <br/> <br/><b>STORIA DELLA RELAZIONE SOCIO-POLITICO-CULTURALE DI UN SITO UNESCO </b> <br/> 1. Carta di identit&agrave;: un ''orto'' botanico unico al mondo <br/> 2. Come nasce la sua integrazione socio - territoriale: 1545 l'Orto della Serenissima <br/> 3. Progettualit&agrave; per un rilancio nel territorio urbano: vocazioni territoriali <br/> 4. Il Novecento e l'Orto patavino: patrimoni e funzioni <br/> <br/><b>CAPITOLO II </b> <br/> <br/><b>MARKETING DI UN'OAC (ORGANIZZAZIONE ARTISTICO CULTURALE COMPLESSA </b> <br/> 1. Come nasce un sito UNESCO <br/> 2. Come intrecciare le reti di relazione per un'operazione di marketing culturale nel territorio <br/> <br/><b>CAPITOLO III </b> <br/> <br/><b>I PATTI CON I CITTADINI E IL PATI CON L'ORTO PATAVINO </b> <br/> 1. Come si sigla un PATI in un territorio per un marketing culturale <br/> 2. Livelli operativi di Marketing territoriale <br/> 3. Il circuito virtuoso della comunicazione tra OAC e distretto del turismo <br/> <br/><b>CAPITOLO IV </b> <br/> <br/><b>PADOVA, FIRENZE, NAPOLI E PALERMO: LA STORIA D'ITALIA ATTRAVERSO GLI ORTI BOTANICI </b> <br/> 1. Padova, Pisa e Firenze: uno sviluppo integrato nell'Italia delle Signorie <br/> 2. Uno stemma mediceo sul giardino di Firenze <br/> 3. Il baluardo verde dei Borboni: Palermo <br/> 4. Un Orto Romantico: l'Orto partenopeo nel Regno delle Due Sicilie <br/> 5. Il primato dell'Orto Botanico Patavino <br/> <br/><b>CAPITOLO V </b> <br/> <br/><b>ORTO BOTANICO E MARKETING TERRITORIALE: QUALI STRATEGIE DI COMUNICAZIONE? </b> <br/> 1. Comunicazione interna ed esterna <br/> 2. Analisi SWOT: punti di criticit&agrave;, punti di forza del sistema OAC in versione circuito <br/> 3. Costruire reti locali per il marketing di un'organizzazione territoriale: il circuito italiano <br/> 4. Gruppo di Lavoro per gli Orti Botanici e i Giardini Storici: una strategia di marketing territoriale <br/> <br/><b>CAPITOLO VI </b> <br/> <br/><b>IL CIRCUITO EUROPEO: STRUMENTI E RETI DI GOVERNANCE BOTANICA </b> <br/> 1. Orti Botanici e Sistemi Urbani in Europa: Strumenti di Governance <br/> 2. L'approccio culturale alle problematiche in Unione Europea <br/> 3. Trattato SEE (Spazio Economico Europeo) e analisi SWOT (Strenghts - Weakness - Opportunities - Threats) <br/> <br/><b>CAPITOLO VII </b> <br/> <br/><b>STRUMENTI NORMATIVI PER LE POLICIES EUROPEE </b> <br/> 1. Strumenti normativi per le policies europee <br/> 2. Dimensioni e obiettivi nella biodiversit&agrave; <br/> <br/><b>CAPITOLO VIII </b> <br/> <br><b>LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI QUALIT&Agrave; </b><br/> 1. Strumenti concreti di attuazione <br/> 2. Finlandia e Natura 2000 <br/> 3. European Garden Heritage Network <br/> 4. Ogr&oacute;d Botaniczny <br/> <br/><b>CAPITOLO IX </b> <br/> <br/><b>CONCLUSIONI </b> <br/> <br/><b>APPENDICE: </b> <br/> <br/><b>-CAPITOLO I </b> <br/> <br/><b>STORIA DELLA RELAZIONE SOCIO-POLITICO-CULTURALE DI UN SITO UNESCO </b> <br/> Foto 1. Indicazioni del percorso turistico cittadino dove &egrave; collocato l'Hortus Simplicium <br/> Foto 2. Pianta dell'Hortus Simplicium posta all'inizio dell'entrata ai visitatori, realizzata in rilievo per facilitare l'accesso alle persone ipovedenti <br/> Foto 3. Statua di Teofrasto posta alla porta Sud <br/> Foto 4. Vista del portale che dalla fontana di Teofrasto porta al nucleo centrale dell'Hortus Simplicium <br/> Foto 5. Agave Americana L., posta all'inizio del quarto che contiene le piante introdotte per la prima volta in Italia e in Europa a cura dell'Hortus Simplicium <br/> Foto 6. Serra contenente la famossissima Palma di Goethe, nominata nel Viaggio in Italia <br/> Foto 7. Tronco d'albero ritrovato nella zona di torbiera <br/> Foto 8. Tronco d'albero posto all'ingresso dell'arboreto per l'identificazione anagrafica di un albero <br/> Foto 9. Tratto del percorso per gli ipovedenti <br/> <br/><b>-CAPITOLO II </b> <br/> <br/><b>MARKETING DI UN'OAC (ORGANIZZAZIONE ARTISTICO CULTURALE COMPLESSA)</b> <br/> Foto 10. Ingresso dell'Orto Botanico, cartello riportante la motivazione del riconoscimento dell'Orto botanico come sito UNESCO <br/> <br/><b>-CAPITOLO III </b> <br/> <br/><b>I PATTI CON I CITTADINI E IL PATI CON L'ORTO PATAVINO </b> <br/> Schema del percorso di costruzione del PATI <br/> Indirizzario Area Metropolitana, Provincia e Regione <br/> Depliant della mostra-evento: Un aroma del Nuovo Mondo: la vaniglia <br/> <br/><b>-CAPITOLO IV </b> <br/> <br/><b>PADOVA, FIRENZE, NAPOLI E PALERMO: LA STORIA D'ITALIA ATTRAVERSO GLI ORTI BOTANICI </b> <br/> Cronologia dei prefetti che si sono succeduti all'Orto Botanico di Napoli <br/> <br/><b>-CAPITOLO VI </b> <br/> <br/><b>IL CIRCUITO EUROPEO: STRUMENTI E RETI DI GOVERNANCE BOTANICA </b> <br/> Foto 11. Indicazioni della collocazione dell'Ogrod Botaniczny di Cracovia (Polonia) in Ulica Kopernika <br/> Foto 12. Indicazione posta all'ingresso dell'Ogrod Botaniczny <br/> Foto 13. Bacheca esplicativa delle diverse essenze di conifere presenti in Polonia <br/> <br/><b>-CAPITOLO VIII </b> <br/> <br><b>LO SVILUPPO SOSTENIBILE DI QUALIT&Agrave;: POSSIBILI STRATEGIE </b><br/> 14. Plan Ogroda Botanicznego w Krakowie (1809-1843) <br/> 15. Uno degli ultimi prefetti dell'Ogrod Botaniczny <br/> 16. Ochrona biologiczna roslin: indicazioni nelle serre didattiche del ciclo di riproduzione vegetale grazie agli insetti impollinatori <br/> 17. Indicazioni sul ciclo di vita della Vanilla Planifolia <br/> 18. Zona stagnante di proliferazione delle ninfee <br/> 19. Atto di sottoscrizione alla Soci&eacute;t&eacute; de Botanique de France <br/> <br/><b>BIBLIOGRAFIA </b> <br/> <br/><b>RINGRAZIAMENTI</b> <br/>
Indice della tesi: L'orto botanico dal locale al globale, Pagina 2

Indice dalla tesi:

L'orto botanico dal locale al globale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

Informazioni tesi

Regolazione politica dello sviluppo locale
  Autore: Cristina Toso
  Tipo: Tesi di Master
Master in
Anno: 2006
Docente/Relatore: Patrizia Messina
Istituito da: Università degli Studi di Padova
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 105

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

botanico
globale
glocale
locale
orto

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi