Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il concetto di ''nuove prove'' ai fini della revisione

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Mirko Massimo Petrachi Contatta »

Composta da 198 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5556 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 19 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

L'indice di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

<br/><b>PARTE PRIMA</b> <br/> <br/><b>LA REVISIONE NEI SUOI ASPETTI GENERALI E LA NOVITA' PROBATORIA</b> <br/> <br/><b>CAPITOLO I</b> <br/> <br/><b>LA REVISIONE QUALE MEZZO D'IMPUGNAZIONE STRAORDINARIA</b> <br/> 1. Premesse definitorie e fondamento dogmatico <br/> 2. Condanne soggette a revisione <br/> 3. Casi di revisione <br/> 3.1 (Segue): Inconciliabilit&agrave; dei fatti stabiliti a fondamento della condanna con quelli accertati in altra sentenza penale irrevocabile del giudice ordinario o speciale <br/> 3.2 (Segue): Inconciliabilit&agrave; della condanna con la sentenza civile o amministrativa, successivamente revocata, che ne abbia costituito il presupposto <br/> 3.3 (Segue): Sopravvenienza o scoperta di nuove prove <br/> 3.4 (Segue): Condanna pronunciata in conseguenza di falsit&agrave; in atti o in giudizio ovvero di altro fatto previsto dalla legge come reato <br/> 4. Limiti della revisione <br/> 5. Soggetti legittimati e forma della richiesta <br/> 6. Declaratoria d'inammissibilit&agrave; <br/> 7. Giudizio di revisione <br/> 8. La sentenza <br/> 9. I limiti alla riproponibilit&agrave; della richiesta <br/> 10. Gli effetti: la riparazione dell'errore giudiziario <br/> 11. Le altre azioni risarcitorie a favore della vittima dell'errore giudiziario <br/> 12. Brevi riflessioni sull'errore giudiziario: il caso Barill&agrave; <br/> <br/><b>CAPITOLO II</b> <br/> <br/><b>I MODELLI STORICI: IL CONCETTO DI NUOVE PROVE NEL CODICE DI PROCEDURA PENALE DEL 1930</b> <br/> 1. L'impugnazione straordinaria nel codice di procedura penale del 1930 <br/> 2. La riforma nel 1965 <br/> 3. Il concetto di ''novum'' nel giudizio di revisione <br/> 3.1 (Segue): Il momento formale della novit&agrave;: la posteriorit&agrave; della acquisizione processuale <br/> 3.2 (Segue): Il momento sostanziale della novit&agrave;: la diversit&agrave; di valore probatorio <br/> 3.3 (Segue): Il momento temporale della novit&agrave;: la pronunzia dell'ultima sentenza di merito <br/> <br/><b>CAPITOLO III</b> <br/> <br/><b>IL ''NOVUM'' AI FINI DELLA REVISIONE</b> <br/> 1. Le ''prove'' come ''fatti'' nel contesto dell'art. 630 lett. c) c.p.p. <br/> 2. Il significato della ''novit&agrave;'' <br/> 3. Prova ''sopravvenuta'' e prova ''scoperta'' successivamente <br/> 4. Il problema della prova mai acquisita <br/> 5. La mancata acquisizione dovuta al giudizio negativo d'ammissibilit&agrave; <br/> 6. Il c.d. travisamento del fatto ed il giudizio di revisione <br/> <br/><b>PARTE SECONDA</b> <br/> <br/><b>NUOVE PROVE E CASI A CONFRONTO</b> <br/> <br/><b>CAPITOLO IV</b> <br/> <br/><b>IL CASO ''PISANO'' </b> <br/> 1. La vicenda <br/> 2. La sentenza di revisione della Corte d'Appello di Perugia <br/> 2.1 (Segue): Valutazioni sull'ammissibilit&agrave; della richiesta di revisione: la sentenza della Corte umbra e le nuove prove <br/> 3. La sentenza delle Sezioni Unite di Cassazione <br/> 4. Il concetto di ''prova nuova'' al vaglio delle Sezioni Unite <br/> 5. Le ''prove nuove'' ai fini del tema di prova dell'alibi <br/> <br/><b>CAPITOLO V</b> <br/> <br/><b>IL CASO ''SOFRI''</b> <br/> 1. Le tappe della vicenda <br/> 2. Le ''nuove prove'' in mano alla difesa <br/> 3. Negata la revisione: le motivazioni dell'ordinanza del 18 marzo 1998 <br/> 4. La valutazione degli elementi sopraggiunti <br/> 5. Il ricorso in Cassazione contro l'ordinanza della corte d'appello di Milano <br/> 6. Termini di riferimento sistematico per l'indagine devoluta alla Corte e il suo ''parere favorevole'' <br/> 7. Al vaglio della corte d'appello di Brescia il materiale probatorio assunto ma non valutato: ''incoerenti e incerte'' le nuove prove per la corte bresciana <br/> 8. Un altro spiraglio dalla Cassazione: accolto il ricorso <br/> 9. Il nuovo processo davanti alla corte d'appello di Venezia <br/> 10. L'ingiustizia del ''processo Sofri'' <br/> <br/><b>CAPITOLO VI</b> <br/> <br/><b>UN GIORNO IN CORTE D'APPELLO: I CASI FORCILLO E PORFILIO</b> <br/> 1. Brevi cenni alla vicenda Forcillo <br/> 2. L'istanza di revisione (del Forcillo) e la valutazione delle ''nuove prove'' secondo la Corte d'appello di Lecce <br/> 3. Le ''nuove prove'' al vaglio nel caso Porfilio <br/> 4. Epilogo <br/> <br/><b>Bibliografia </b> <br/> Indice delle decisioni citate <br/>

Indice della Tesi di Mirko Massimo Petrachi

Indice della tesi: Il concetto di ''nuove prove'' ai fini della revisione, Pagina 3