Skip to content

Funzionamento dello stile difensivo come predittore del pensiero cospirazionista

Informazioni tesi

  Autore: Ginevra Alberti
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2020-21
  Università: Università degli Studi di Parma
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Alessandro Musetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 32

Le teorie della cospirazione costituiscono un sistema di significazione in cui vengono formulate spiegazioni che attribuiscono le cause degli eventi ad una rete nascosta e potente dalle intenzioni malevoli e ingannatrici. L'esistenza di una rete cospirativa e insidiosa che opera nell'ombra è infatti l'elemento caratterizzante di tali teorie, le quali non solo soddisfano la funzione esplicativa ma aggiungono anche - e soprattutto - una funzione disvelativa, in quanto consentono a chi le formula di rivelare una o più verità tenute nascoste dalla rete stessa.
L'impatto che il cospirazionismo ha sulla società rende necessaria la comprensione di tale fenomeno. Questa tesi, che si divide in una parte teorica e una parte di ricerca, ha come obiettivo quello di indagare elementi predittori coinvolti nell'adesione alle teorie del complotto.

Informazioni tesi

  Autore: Ginevra Alberti
  Tipo: Laurea II ciclo (magistrale o specialistica)
  Anno: 2020-21
  Università: Università degli Studi di Parma
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Alessandro Musetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 32

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO I 1.1 Definizione delle teorie cospirazioniste Le teorie della cospirazione costituiscono un sistema di significazione in cui vengono formulate spiegazioni che attribuiscono le cause degli eventi ad una rete nascosta e potente dalle intenzioni malevoli e ingannatrici. L’esistenza di una rete cospirativa e insidiosa che opera nell’ombra è infatti l’elemento caratterizzante di tali teorie, le quali non solo soddisfano la funzione esplicativa ma aggiungono anche - e soprattutto - una funzione disvelativa in quanto consentono a chi le formula di rivelare una o più verità tenute nascoste dalla rete stessa. La struttura di tali teorie è prodotto di processi di giustificazione alternativi rispetto alla logica comune, una dimensione in cui elementi specifici apparentemente disgiunti vengono uniti in un disegno generale che offre un’interpretazione più satura di quella fornita ufficialmente. Mettere insieme eventi apparentemente disgiunti è un’operazione complessa la quale richiede formulazioni di ipotesi soddisfacenti che contengano tutte le informazioni ma senza tuttavia prestare particolare attenzione all’elemento della plausibilità o probabilità; è frequente infatti che all’interno delle strutture teoriche cospirazioniste siano presenti modi di raccontare la realtà fuori dall’ordinario e in alcuni casi con contenuti vicini al delirium che inteso nella sua accezione etimologica indica una deviazione dalla lira, il solco lasciato dall’aratro che rimanda all’immaginario della via dritta della ragione. Questo distaccamento dalla realtà comporta (e richiede per compiersi) il fallimento del dispositivo psichico dell’esame di realtà, il quale normalmente ha la funzione di distinguere il reale dalla fantasia e, qualora deficitario, rende inefficace la discriminazione di ciò che è da ciò che non è. Tale dispositivo è stato utilizzato da Otto Kernberg come parametro nella formulazione della personalità psicotica, in cui l’esame di realtà risulta gravemente compromesso comportando una tendenza di fusione fra il Sè e l’oggetto. L’orientamento centripeta della psiche non permette il discernimento al soggetto psicotico mentre l’utilizzo dell’identificazione proiettiva costruisce un mondo che non include l’incontro con l’Altro quanto piuttosto un mondo a uno abitato dalle proprie frammentazioni. Un esempio su tutti di contenuti sconnessi dall’esame di realtà è fornito da una teoria risalente agli anni Duemila, ampiamente articolata e denominata “teoria dei Rettiliani”. Tale teoria è stata formulata dallo scrittore e giornalista britannico David Icke il quale ha incontrato un cospicuo successo anche all’interno del nostro Paese. Questa teoria si incardina in una premessa alquanto intensa: extratterrestri evoluti avrebbero ibridato il loro DNA con quello umano al fine di insinuarsi nel nostro pianeta sotto mentite spoglie e dominare il nostro mondo indisturbatamente. È per questa ragione - ovvero la ragione per cui i rettiliani intendono dominare il mondo - che personalità molto potenti e di notevole visibilità vengono introdotte nella lista dei rettiliani individuati; tra i tanti nomi possiamo citare Bush, Berlusconi e lo stesso attuale nostro Presidente del Consiglio Mario Draghi. 2

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Per tradurre questa tesi clicca qui »
Scopri come funziona »

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

psicologia
complottismo
teorie del complotto
covid
cospirazionismo
stile difensivo
psicologia
complottismo
teorie del complotto
covid
cospirazionismo
stile difensivo
psicologia
covid
covid
psicologia
psicologia
psicologia
psicologia
psicologia
psicologia
psicologia
psicologia

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi