Uno schema utile per compilare la tesi di laurea

Scarica la guida
"Come si scrive una tesi di laurea" Consultabile gratuitamente in formato PDF

L'argomento ed il titolo

L’argomento della tesi di laurea dovrebbe scaturire dalla nostra carriera universitaria, ripensando a quelle che tra le varie materie e tematiche ci hanno maggiormente stimolato o che rappresentano per noi degli spunti per la nostra futura carriera professionale.

È il primo passo ed il più importante per ottimizzare le modalità di lavoro e per non rischiare di ritrovarsi a metà strada con una tesi che non ci appaga da nessun punto di vista.

L'argomento della tesi deve essere qualcosa che ci appassiona e che incoraggia la nostra propensione culturale e lavorativa, non dev’essere troppo ampio e generico (altrimenti la tesi risulterà dispersiva e superficiale). Meglio attenersi ad un tema specifico, originale e di attualità.

È sufficiente avere una idea e da qui iniziare una ricerca bibliografica appropriata, non dimenticandosi di andare a vedere tra i nostri testi e appunti di studio.

Se sei a corto di idee, puoi iniziare scegliendo un argomento generico e cercandolo nel nostro database delle Tesi pubblicate organizzate per argomento. In questo modo potrai farti un’idea di come hanno affrontato il tema altri laureandi.

È molto importante scegliere un argomento al quale si è appassionati perché su questo si passano vari mesi a studiare e a scrivere e potrà essere il campo nel quale si lavorerà dopo la laurea.

Solitamente per sostenere la tesi su una materia o presso una specifica cattedra, occorre averne superato l'esame, anche se le disposizioni in materia di tesi di laurea, dipende dai singoli atenei.
Ricordiamo, infatti che, in seguito all'abolizione legge "Ruberti" (341/90), gli Atenei italiani hanno acquisito ampissima autonomia a riguardo.

Gli obiettivi della tesi

Una volta scelto l'argomento è necessario darsi gli obiettivi che intendiamo raggiungere, ossia se intendiamo dimostrare o confutare una o più tesi scientifiche oggetto della nostra documentazione.

Una Tesi è compilativa quando prevede la stesura di una rassegna storico-critica relativa ad un argomento, una corrente di pensiero, un periodo storico, ecc. (generalmente più diffusa nelle facoltà umanistiche) [si lavora su del materiale già esistente].

Una Tesi è di ricerca (ovvero sperimentale) quando prende le mosse da studi o da letteratura esistente per analizzare autonomamente un proprio campo d'indagine (generalmente più diffusa nelle facoltà scientifiche).

La Tesi di ricerca è una creazione quasi esclusivamente propria: si fa ricorso a interviste e ricerche per scrivere qualcosa che non è mai stato scritto. Di solito con questa tipologia vengono assegnati un maggior numero di punti nel momento della discussione.

Il metodo e gli strumenti di ricerca

Gli strumenti sono tanti: testi cartacei e multimediali, internet, riviste, indagini scientifiche.

Il metodo di ricerca dipenderà sicuramente dal tipo di strumenti che utilizzerete.

Sicuramente non potrete fare a meno di andare nelle Biblioteche e di utilizzare Internet, che rimangono le fonti primarie di informazione. A seconda del tipo di tesi (compilativa o scientifica) si ricorrerà poi ad interviste e/o ad esperimenti.

Le fonti

Man mano che si leggono e consultano i libri o che si visitano siti Web sull'argomento è bene cominciare da subito l'opera di schedatura indicando per ogni testo autore, titolo, rivista, numero, data, luogo di pubblicazione, edizione, capitolo, pagine.

Se vi siete dimenticati di schedare le fonti utilizzate niente paura: Tesionline ha pensato anche a questo! Grazie ai servizi TesiLink e TesiVerified potrete rimediare andando a recuperare le fonti online non citate.

ATTENZIONE: leggere e raccogliere moltissimo materiale produce un arricchimento delle conoscenze dell'argomento della tesi che presto potrebbe ritorcersi contro di noi: il rischio è quello di ampliare sempre di più il raggio d'azione del nostro argomento, facendosi magari entusiasmare da ciò che via via andiamo apprendendo. Quindi state attenti a rimanere in tema!

Le parole chiave in questo caso sono, invece, restringere, delimitare il campo di indagine per passare da un argomento generale ad un argomento preciso.

Consulta l'argomento successivo: La struttura

Come si scrive una tesi di laurea?

Scarica gratis la guida in .pdf
"Come si scrive una tesi di laurea"
Uno schema utile
L'argomento ed il Titolo - Gli obiettivi ecc..
La struttura
L'indice - La Bibliografia - L'introduzione - ecc..
Lo stile
Tipo di linguaggio, interlinee, caratteri ecc..
Da 30 a 110
Il calcolo del voto di partenza e di quello finale
Scadenze
Le sessioni di laurea: gli esami come e quando
Apprendimento o professione
Faccio la tesi per me o per lavorare?
Finanziamenti
E se qualcuno mi pagasse per fare la tesi?
Bibliografando
Ricerche bibliografiche a portata di click navigando in rete
Libri
Qualche guida utile prima di inziare la stesura di una tesi