Skip to content

Definizione di Anastilosi

In architettura e, soprattutto, in archeologia è la tecnica con la quale si rimettono insieme, elemento per elemento, i pezzi originali di una costruzione distrutta, per esempio dopo un terremoto. Questa tecnica è particolarmente utilizzata nei siti archeologici per ricostruire edifici distrutti, dei quali è stato possibile rinvenire una quantità sufficiente di resti. Molto spesso, infatti, i resti dei templi che si ritrovano nei più famosi siti archeologici sono frutto di ricostruzioni per anastilosi. Essa, quindi, è la ricostruzione di una rovina realizzata utilizzando le sue stesse componenti.

di Nausica Caniglia

Visita la sua tesi » Estetica delle rovine