Skip to content

Definizione di Strategic Choice

Un nuovo approccio alla pianificazione, il cui carattere processuale, interattivo e flessibile permette di superare alcuni limiti della pianificazione, derivanti da una visione gerarchica del processo conoscitivo/progettuale e relativi alle scale spazio-temporali delle decisioni (gerarchia spaziale: dall’area vasta al progetto particolareggiato; gerarchia temporale: dagli obiettivi di lungo periodo alle scelte operabili immediatamente): l’attenzione, in tale approccio, è focalizzata non sul rapporto gerarchico che si instaura tra le scelte, ma sulle loro interconnessioni.
Alla base di tale impostazione progettuale, vi sono alcuni assunti di base, quali ad esempio (Friend J., Hickling A. 1997):
- L’assunzione sia di una visione olistica, che del contemporaneo carattere di specificità di interventi miranti ad affrontare problematiche particolari, secondo un approccio trans-scalare ed inter-temporale, che sia in grado di cogliere le relazioni di processo e le dinamiche di interazione spaziale;
- La necessità di operare in un contesto di incertezza di fronte a processi caratterizzati da alta complessità, considerando la natura relazionale delle differenti decisioni e delle opzioni progettuali ad esse relative;
- L’impossibilità di separare, all’interno dei processi decisionali, gli aspetti tecnici da quelli politici;
- La necessità di superare i conflitti di interesse tra i differenti attori coinvolti nel processo decisionale, tramite l’adozione di una procedura interattiva di costruzione del processo di piano, che permetta di confrontare, valutare e scegliere tra opzioni progettuali divergenti ed incompatibili;
- L’adozione di un processo incrementale ed esplorativo alla costruzione delle scelte strategiche, che si evolve trasformandosi nel tempo verso sempre una maggiore articolazione, definizione e contestualizzazione delle scelte.

Strategic Choice, attraverso un processo decisionale ciclico e interattivo, consente di generare e di selezionare azioni di piano e progetti reciprocamente compatibili e coerenti con gli obiettivi degli attori: può essere quindi utilizzato sia per migliorare l'efficacia degli interventi progettuali in contesti caratterizzati da complessità di situazioni fisiche e decisionali, che per favorire lo sviluppo di nuove forme di pianificazione strategica interattiva “bottom-up”.

Strategic Choice non perviene alla redazione di un piano, inteso come sistema rigido di prescrizioni, ma identifica i passi incrementali da attuare in un processo continuo di pianificazione. La sua efficacia non è valutata dal grado di conformità tra prescrizioni ed attuazione, ma dalla sua capacità di agevolare le scelte, di adattarsi alle trasformazioni e di gestire le incertezze intrinseche nei processi decisionali. (Giangrande 1999).

di Alessia Cerqua

Visita la sua tesi » Complessità ed incertezza nella pianificazione. Un approccio interdisciplinare per la comprensione delle dinamiche territoriali