Skip to content

Definizione di Abuso sessuale

Coinvolgimento in attività sessuali di soggetti immaturi e dipendenti a cui manca la consapevolezza delle proprie azioni nonché la possibilità di scegliere. A seconda del rapporto esistente tra il bambino e l’abusante può suddividersi in tre tipi:
- abuso sessuale extrafamiliare, se l’abusante è una figura estranea al nucleo familiare;
- abuso sessuale perifamiliare, qualora sia attuato da una persona che gravita attorno all’ambiente familiare;
- abuso sessuale intrafamiliare, se l’abusante è un parente stretto.
L’abuso sessuale extrafamiliare ha quasi sempre alle spalle una situazione di trascuratezza affettiva, che non permette al bambino di sviluppare la capacità di discriminare i pericoli, e lo rende sensibile e permeabile a qualunque attenzione affettiva gli viene rivolta fuori della famiglia, compensatoria di un vuoto affettivo intrafamiliare.
L’abuso sessuale intrafamiliare è da considerare non solo quello collettivamente riconosciuto, tra figure dominanti abusanti maschili e figure abusate femminili, ma anche le forme più nascoste e psicologicamente ugualmente devastanti tra madri e figli maschi.

di Veronica Citro

Visita la sua tesi » Il test della figura umana nell'abuso sessuale: quale validità?