Skip to content

Definizione di Porta

Con questo termine s'intende sia l'apertura che permette di attraversare la parete di un edificio o la cinta di fortificazione di una città, sia l'elemento che chiude questo punto di passaggio.
-a cortile: struttura complessa in cui viene sistemato, alle spalle della prima p., uno spazio libero che dà accesso ad su una seconda p. e nel quale l'assalitore deve essere bloccato.
-a doppio fiancheggiamento: p. rinserrata fra due torri.
-a fiancheggiamento: p. protetta da una torre o da un bastione posizionati in genere sul lato destro in entrata, quello in cui l'assalitore è più vulnerabile, perché non difeso dallo scudo.
-a ricoprimento: p. inserita fra due muri pressappoco paralleli, che si "ricoprono" formando una gola d'accesso.
-a tenaglia: p. con l'entrata aperta in fondo ad un angolo rientrante della cinta di fortificazione, determinato da uno sfalsamento nel circuito; l'angolo di apertura della tenaglia può stringersi fino ad ottenere due muri paralleli che formano una sorta di corte aperta sull'esterno e in fondo alla quale si trova la porta.
-scea: v. p. a ricoprimento.

di Paolo Ciuchini

Visita la sua tesi » Le mura di Vaste