Skip to content

Definizione di Contrattualismo

Insieme di teorie politiche che vedono l'origine della società in un contratto tra governati e governanti, che implica obblighi precisi per ambedue le parti. In questa concezione il potere politico si fonda su un contratto sociale che pone fine allo stato di natura, segnando l'inizio dello stato sociale e politico. Accettando spontaneamente le leggi che vengono loro imposte, gli uomini perdono una parte della loro assoluta e pericolosa libertà per assicurarsi una maggiore tranquillità e sicurezza sociale. Nel momento in cui il patto viene violato, il potere politico diventa illegittimo; di conseguenza il diritto di resistenza e ribellione viene legittimato. Fra i maggiori esponenti di tale dottrina vanno annoverati Thomas Hobbes, John Locke e Jean-Jacques Rousseau.

di Enrico Silvio Antonazzo

Visita la sua tesi » L'evoluzione del federalismo tedesco: da Weimar alla Grosse Koalition