Skip to content

Definizione di Cultura organizzativa

E' per un'organizzazione quello che per un individuo è costituito dalla personalità, dal carattere. Questo paragone rende bene l'idea di come la creazione di una certa cultura aziendale possa influenzare il “comportamento” dell'impresa, determinandone le strategie, le decisioni, le politiche interne e le dinamiche di interazione tra i suoi membri, indipendentemente dalla struttura organizzativa adottata.
Il grado di influenza della cultura sugli individui dipende da quanto essa è forte e condivisa. Poiché la cultura organizzativa è generata da un gruppo di persone, più il gruppo è stabile, omogeneo e in possesso di un patrimonio di esperienze condivise e più la cultura è forte. La cultura dovrà poi essere trasmessa a tutti i nuovi membri, e costantemente riadattata e lasciata evolvere in base alle nuove esperienze del gruppo.

di Andrea De Mitri

Visita la sua tesi » Knowledge Management: come creare conoscenza competitiva