Skip to content

Definizione di Monossido di carbonio

Gas incolore e inodore.
Il monossido di carbonio non si trova naturalmente nell’aria, ma è generato dalla combustione incompleta di materiale organico. Per esempio viene prodotto dai fornelli, dalle stufe a petrolio, kerosene e benzina, dal riscaldamento, dai motori delle auto….
Il monossido di carbonio è dunque anche uno dei prodotti della combustione a seguito di un incendio in galleria.
E’ un gas molto pericoloso, nocivo per la salute: se la sua concentrazione nell’aria è molto estesa, questo gas può portare anche alla morte.
Ecco perché è importante fare in modo che la presenza di questo gas non superi un certo valore di concentrazione per il quale l’organismo ne risentirebbe gravemente.
A seconda della sua concentrazione nella aria, si ha la presenza di certi sintomi:
[CO] = 10% Non si hanno sintomi
[CO] = 10 - 30% Cefalea, tremori e palpitazioni
[CO] = 30 - 50% Cefalea dolorosa, confusione mentale, nausea, vomito
[CO] > 50% Insufficienza cardiaca, respiratoria e cerebrale o coma
[CO] > 60% Morte

di Alice Quaglia

Visita la sua tesi » Analisi degli effetti di un incendio in galleria tramite l'utilizzazione di un software specifico