Skip to content

Definizione di Diagramma delle curvature

In ingegneria stradale, il diagramma delle curvature è definito ponendo in ascissa le progressive ed in ordinata le curvature. Le curve circolari ed i rettifili hanno raggio costante, e sono dunque rappresentati come dei tratti orizzontali. Le loro pendenze trasversali sono calcolate in base a quanto prescritto dalla normativa.
Le curve a raggio variabile, invece, poiché le curvature variano, sono rappresentati nel diagramma come tratti inclinati.
Si riportano quindi i tratti a curvatura costante e si congiungono per ottenere il diagramma. Ovviamente occorre posizionarli al di sopra o al di sotto della linea corrispondente allo zero a seconda che la curva sia verso destra o verso sinistra.
La pendenza trasversale del tracciato, lungo tutto il suo sviluppo, non risulta costante ma varia a seconda dell’elemento considerato. In particolare la pendenza trasversale varia fra il 2,5% ed il 7%. La prima delle due pendenze è realizzata in rettilineo ed ha l’unica funzione di allontanare l’acqua dalla strada per evitare fenomeni di aquaplaning; in curva, al contrario, la pendenza è maggiore perché svolge anche la funzione di equilibrare il veicolo in curva. In curva gli elementi che fiancheggiano la carreggiata (banchine, corsie di sosta ecc.) conservano la stessa pendenza della carreggiata.

di Alice Quaglia

Visita la sua tesi » Analisi degli effetti di un incendio in galleria tramite l'utilizzazione di un software specifico