GLI ARCHIVI E L'ARCHIVISTICA NELL'ITALIA FASCISTA. STORIA, TEORIA E LEGISLAZIONE

Autore: Ugo Falcone

Edizione: Forum 2006

L’Archivistica, come disciplina, raggiunge nel periodo fascista l’apice del suo sviluppo teorico, attraverso l’enunciazione di principi fondamentali elaborati dai maggiori archivisti del tempo, come Eugenio Casanova, Giovanni Vittani, Antonio Panella e Giorgio Cencetti, che tuttora costituiscono degli imprescindibili punti di riferimento. Nel volume viene analizzata, per la prima volta in Italia, l’organizzazione archivistica statale in connessione all’apparato del regime fascista, descrivendo i più significativi interventi giuridico-amministrativi attuati negli anni 1923-1940; viene poi esaminata e vagliata criticamente l’evoluzione teorica dell’Archivistica sullo sfondo di stressi legami col mondo politico e culturale dell’epoca, evidenziati da figure quali Francesco Salata, Roberto Ridolfi, Alessandro Luzio, Pietro Fedele, Cesare Maria De Vecchi di Val Cismon. Inoltre, vengono ricostruite con dati aggiornati le drammatiche vicende occorse agli archivi italiani durante la seconda guerra mondiale.

Condizioni: Ottime

Prezzo: 18,00 €

Note: sottolineature e note

Contatta il proprietario del libro »

Torna Indietro »

Ricerca »

Vendi i tuoi libri »