Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Nasce l'Unione Radiofonica Italiana

27 agosto 1924

Sorge a Roma l'Unione Radiofonica Italiana (U.R.I.). Presidente della nuova società è Enrico Marchesi, uomo di fiducia di Giovanni Agnelli e molto stimato dalla dirigenza fascista. Nell'U.R.I. vanno a confluire gli interessi dei produttori degli impianti e degli apparecchi di ricezione radiofonica: l'U.R.I. è una società su misura, offerta al regime da un complesso industriale interessato. Non vi è così una reale competizione tra le forze in campo, ma una semplice scelta statale, caratterizzata essenzialmente dal desiderio di "italianità" del concessionario e dei suoi capitali, e dalla possibilità di controllo sull'attività radiofonica. In ogni caso, il ricorso al principio della concessione in esclusiva non è dovuto solo a motivazioni politiche; vi gioca sicuramente un ruolo anche la situazione economica del paese, con la connessa difficoltà a reperire capitali da investire in un settore ancora poco considerato.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La Dichiarazione dei diritti dell'uomo e del cittadino
  Evento successivo

Introdotto il giuramento di fedeltà al regime dei professori