Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Concessa la riforma della Costituzione di Malta

11 maggio 1849

La desiderata e invocata riforma della Costituzione maltese viene parzialmente concessa con le Lettere Patenti, che istituiscono un nuovo Consiglio di Governo composto di 18 membri. Questo Consiglio ha il potere di emanare leggi "per la pace, l'ordine e il buon governo dell'isola", a patto che tali leggi non siano incompatibili con la legge d'Inghilterra, con gli statuti del Regno Unito, con ogni altra disposizione del Consiglio estensibile a Malta e con i medesimi decreti che avevano costituito il Consiglio o con le Disposizioni Reali. Alla Corona è riservato un potere concorrente che le consente di legiferare in generale su Malta attraverso Order in Council. Il Governatore, inoltre, mantiene un potere di veto In base a questa Costituzione, leggi e delibere possono essere proposte da ogni membro del Consiglio, ma quando si tratta di concessione di pubblico denaro, l'iniziativa è riservata al Governatore. Nella discussione delle leggi il Consiglio può chiedere l'aiuto di uno o più legali, e le decisioni finali sono prese in base alla maggioranza dei voti espressi dai membri presenti. Il nuovo Consiglio è formato dal Governatore, nella carica presidenziale, nove membri ufficiali, cioè di nomina governativa, a cui si oppongono (spesse volte nel senso realistico della parola) otto membri elettivi. Tutti i membri devono essere britannici di nascita o naturalizzati con un'età minima di 21 anni. Questa costituzione garantisce ai maltesi, quindi, un Consiglio almeno parzialmente elettivo, che, sia pure con alcune variazioni relative alla sua composizione e alle sue prerogative, caratterizzerà la vita politica maltese fino alla concessione del self-government del 1921.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La Legge Merli
  Evento successivo

Si vota per la legge sul divorzio