Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Un milione e mezzo di persone ai funerali di Berlinguer

13 giugno 1984

Si svolgono i funerali di Enrico Berlinguer, che rappresentano un vero e proprio evento mediatico: un milione e mezzo di persone raggiunge, in tre cortei, piazza San Giovanni a Roma, la televisione permette a chi non è in piazza di partecipare alle tre ore di cerimonia funebre in diretta. Lo Stato e tutti i partiti sono presenti, Pajetta pronuncia l'orazione funebre, l'inno di Mameli e Bandiera Rossa chiudono il saluto a Berlinguer: l'integrazione tra leader del Pci e comunità nazionale raggiunge il suo culmine, grazie all'intervento massiccio dei mass media. La scomparsa inaspettata di Berlinguer è vissuta con commossa partecipazione ed emozione non solo dal popolo comunista, ma dall'Italia intera: Berlinguer non è più solo il leader di un gruppo ben definito ideologicamente, differenziato dal resto della popolazione e alternativo agli altri gruppi, la sua malattia e la sua morte ne fanno una figura super partes, giudicata non solo per le sue posizioni politiche, ma soprattutto per le sue qualità umane. Sui giornali il cordoglio è unanime, non c'è appartenenza politica che conti: tutti riconoscono nel leader comunista l'onesta, l'integrità morale, la serietà, la tenacia.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Boris Eltsin eletto Presidente della Russia
  Evento successivo

Benelux, Francia e Germania firmano l'Accordo di Schengen