Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Si aprono i lavori della conferenza di Losanna

16 giugno 1932

Si aprono i lavori della conferenza di Losanna, opera dell'instancabile lavoro dell'ex cancelliere tedesco Brüning che, attraverso una serie di colloqui, ha gettato le linee fondamentali per la partecipazione della Germania ad una conferenza internazionale dove si ridiscuterà il problema delle riparazioni. La delegazione tedesca, capeggiata da Papen, è rappresentata anche dal ministro degli Esteri Neurath, accompagnato dal suo segretario di Stato von Bülow, dal ministro delle Finanze Schwerin-Krosigk e dal ministro dell'Economia Warmbold. Gli obiettivi della strategia tedesca sono contenuti nelle ultime frasi pronunciate da Papen nel suo discorso, che dimostrano la volontà della Germania di uscire definitivamente da una posizione subordinata e di ritrovare l'antico ruolo di potenza europea al pari della Francia e della Gran Bretagna. La Conferenza di Losanna sarà in seguito ricordata come quella dove si è messa la parola fine alla questione dei debiti di guerra. Ma la conferenza è importante soprattutto perché modifica notevolmente gli equilibri politici in Europa. Gli Stati vincitori si dimostrano comprensivi verso le difficoltà economiche della Germania, che si vede ormai liberata da un peso che ha fortemente ostacolato la sua politica estera ed economica. Ma l'aspetto di gran lunga più importante è, senz'altro, il tentativo di avvicinamento, seppur breve, tra la Francia e la Germania.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Inter-Genoa: crolla la tribuna durante la partita-scudetto
  Evento successivo

Il Consiglio Europeo si riunisce ad Amsterdam