Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Nasser annuncia la nazionalizzazione del canale di Suez

26 luglio 1956

In un discorso pubblico ad Alessandria, il Presidente egiziano Nasser annuncia la nazionalizzazione della compagnia del canale di Suez per finanziare la costruzione della diga di Assuan.
Francia ed Inghilterra, le proprietarie della Compagnia del canale, subiscono, così, non solo una perdita economica ma anche un affronto diretto al loro prestigio. Gli Usa si mostrano, invece molto più interessati a mantenere buone relazioni col mondo arabo, e considerano la vicenda della nazionalizzazione come un affare che toccava in maniera preminente gli interessi di Francia e Gran Bretagna, non i propri.
Il governo di Parigi, oltre che preso alla sprovvista dalla decisione di Nasser, si sente minacciato dall'azione del "dittatore", per tre ordini di motivi: l'importanza economica della Compagnia del canale, la politica di Nasser nei confronti dell'Algeria, il problema della libertà di transito nel canale e la sua importanza economica per gli approvvigionamenti di petrolio dell'Europa Occidentale. L'opzione militare è subito presa in considerazione. La sera stessa Chauvel, ambasciatore di Francia a Londra, viene convocato a casa di Eden, ed il Primo Ministro britannico parla subito di un'eventuale azione militare.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

L'arresto di Mussolini
  Evento successivo

L'equo canone