Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Vietata in Venezuela la propaganda di partiti esteri

7 agosto 1939

In Venezuela, una nuova legge, ampliando le norme di analoghi provvedimenti precedenti, proibisce qualsiasi associazione che abbia come scopo la propaganda o la diffusione di idee, dottrine e norme d'azione di partiti politici esteri sia nei confronti dei connazionali che tra i venezuelani. La nuova normativa proibisce, pena severissime sanzioni, l'uso di distintivi, divise, insegne e simboli di partiti politici stranieri; naturalmente è vietato organizzare assemblee o riunioni di carattere politico e di propaganda. E' la fine delle associazioni fasciste in Venezuela, perché le nuove disposizioni, non solo appaiono molto più limitative rispetto alle precedenti leggi sugli stranieri, ma rispecchiano la volontà delle autorità venezuelane di eliminare una presenza che né le forze politiche, né l'opinione pubblica, influenzata dalla propaganda statunitense, mostrano di voler tollerare.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La bomba atomica di Hiroshima
  Evento successivo

Il Parlamento approva la Riforma Dini