Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Approvata la bozza di Costituzione del Gambia

8 agosto 1996

Con l'86% dei voti favorevoli, viene approvata la bozza di Costituzione del Gambia stesa dalla Constitutional Rewiew Commission (Commissione di Revisione Costituzionale) composta di nove giuristi americani, inglesi, malesi e presieduta dal ghaneano Gilber Mensah Quaye. La nuova Costituzione prevede la separazione dei poteri e svariate forme di controllo e contrappeso fra i medesimi, garantisce il rispetto dell'indipendenza per stampa e televisione e protegge i diritti di donne, bambini e disabili. Il Presidente della Repubblica è eletto dal popolo, nomina e revoca i ministri, ma può essere interrogato dal Parlamento e costretto alle dimissioni dalla maggioranza dei due terzi dei parlamentari. La Camera dei Rappresentanti è composta da trentasei membri eletti, trentuno dal popolo e cinque dai capi tradizionali, otto membri di nomina presidenziale e il procuratore generale; solo i membri eletti hanno diritto di voto. In materia di organizzazione della giustizia, venne eliminato il ricorso al Privy Council di Londra, altrimenti l'ultima istanza d'appello per i cittadini del Commonwealth.
Secondo l'opposizione, la nuova Costituzione è scritta per legalizzare il dominio di Jammeh.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Italo Calvino esce dal Partito Comunista
  Evento successivo

La bomba atomica di Nagasaki