Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

La politica di Einaudi frena l'inflazione

30 settembre 1947

Entra in vigore in Italia il nuovo sistema di riserve obbligatorie, già proposto da Einaudi. Questo provvedimento stabilisce l'obbligo di accantonare in riserva la quantità minore tra: il 20 per cento della parte dei depositi che supera il livello di 10 volte il capitale aziendale; o, semplicemente, il 15 per cento dei depositi, senza alcun riferimento al proprio capitale. Sono, inoltre, previsti ulteriori accantonamenti sugli incrementi netti dei depositi successivi, fino a realizzare riserve pari al 25 per cento della totalità dei depositi. Gli strumenti di accantonamento a riserva sono costituiti da titoli di stato, titoli garantiti dallo stato, depositi in Banca d'Italia, o conti fruttiferi vincolati presso lo stesso istituto d'emissione, o presso il Tesoro. A questa nuova normativa, si aggiungono provvedimenti di natura restrittiva, come il rialzo di un punto e mezzo del saggio ufficiale di sconto; l'apposizione di nuovi limiti all'utilizzo del conto corrente di tesoreria da parte del governo; l'introduzione di procedure legislative, anziché meramente amministrative, per l'ottenimento di anticipazioni straordinarie dalla banca centrale a favore del Tesoro. Gli effetti di tutti questi provvedimenti sulla fiammata inflazionistica iniziata alla metà del 1946 saranno immediati, tanto da far rilevare, già nell'ottobre del '47, una notevole flessione dei prezzi.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La Conferenza di Monaco
  Evento successivo

Mao annuncia la nascita della Repubblica Popolare Cinese