Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Il Testo unico in materia di beni culturali ed ambientali

22 ottobre 1999

Il Consiglio dei ministri italiano pronuncia il via libera definitivo al decreto legislativo n. 420, che riunisce in 166 articoli tutta la legislazione in materia di beni culturali ed ambientali. La redazione del Testo unico ha fornito anche l'occasione per ampliare il concetto di bene culturale . Sulla base del principio che ogni bene che rappresenti una «testimonianza materiale avente valore di civiltà» può essere definito come culturale, il Testo estende alle fotografie, agli audiovisivi, agli spartiti musicali, agli strumenti scientifici e tecnici la disciplina in materia di salvaguardia. Inoltre, alle funzioni di conservazione e tutela, assegnate al ministero e alle soprintendenze, sono affiancate quelle di valorizzazione e promozione del patrimonio culturale. Un'ulteriore innovazione concerne lo snellimento delle procedure amministrative. La filosofia del Testo, infatti, non è solo quella di aggiornare e rendere moderna la legislazione in materia di beni culturali e ambientali, ma è anche quella di rendere più semplice il rapporto tra cittadini e amministrazioni pubbliche.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La Classe A si ribalta
  Evento successivo

La riforma Amato