Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Elezioni in Germania: i nazisti perdono 2 milioni di voti

6 novembre 1932

Si svolgono le elezioni del parlamento tedesco, il cui risultato evidenzia una notevole sorpresa: i nazionalsocialisti perdono circa due milioni di voti e 34 seggi. Il passaggio dal 37,3 al 33,1% rappresenta una notevole sconfitta, aggravata dal fatto che molti elettori borghesi-conservatori delle aree industriali hanno scelto per la Dnvp o per la Dvp. I veri vincitori sono i comunisti che riescono a sottrarre altri elettori alla Spd, passando dal 14,3 al 16,9%. E proprio la Spd mostra il suo lento declino, scendendo a 121 seggi, così come il Centro ha perso circa 300.000 voti.
La sconfitta dei nazisti rende sempre più grave la crisi già presente all'interno del partito. Le pretese di Hitler di appropriarsi di tutto il potere attraverso la via legale sembra, a molti dirigenti nazisti con a capo Strasser, precludere il raggiungimento di un tale obiettivo. Inoltre la leggera ripresa economica nasconde in sé il pericolo che le masse di elettori recentemente conquistate rifluissero di nuovo nei partiti tradizionali.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Alluvione in Piemonte
  Evento successivo

La Rivoluzione d'ottobre