Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Gardini annuncia che prenderà la maggioranza di Enimont

21 giugno 1989

Durante l'assemblea della Montedison, Gardini manifesta la sua intenzione di prendere la maggioranza della Enimont dopo tre anni, allo scadere del patto di sindacato. Questa volontà viene in seguito ribadita dal presidente del Gruppo Ferruzzi due giorni dopo, durante un'assemblea della Ferruzzi Agricola Finanziaria.
L'obiettivo di Gardini è quello di diventare il protagonista incontrastato della chimica italiana, annunciando di fatto una futura privatizzazione della chimica italiana attraverso la costituzione di un unico polo produttivo con l'apporto della Himont all'Enimont.
Questa affermazione provoca le immediate reazioni di Reviglio, il quale, ricordando le complesse clausole contrattuali che regolano ogni cambiamento al vertice dell'azienda, risponde che la decisione finale sulla eventuale privatizzazione del neonato colosso chimico spetta all'ente petrolifero e al governo.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La stagione del bipolarismo
  Evento successivo

Patto Roma-Berlino sul Sudtirolo