Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Roma bombardata per la seconda volta

13 agosto 1943

I quartieri Prenestino, Tuscolano, Tiburtino, Appio, Casilino e, specialmente, le zone di Portonaccio e Porta Maggiore di Roma vengono pesantemente bombardati. Alle 11 in punto, 106 Fortezze Volanti scortate da 45 Lightning, 102 Marauder e 66 Mitchell, accompagnati da altri 90 caccia, 409 aerei in tutto, passano sulla città a varie quote e, in un'ora e mezza, vi scaricavano 500 tonnellate di esplosivo.
Questo secondo bombardamento della capitale si inserisce nella preparazione dell'operazione Hooker: lo sbarco in Calabria, fissato per i primi giorni di settembre. Il piano prevede bombardamenti su larga scala contro porti, stazioni, aeroporti, linee ferroviarie e vie di comunicazione e, contemporaneamente, esso cerca di accelerare al massimo le decisioni del governo italiano di firmare un armistizio e far uscire l'Italia dal conflitto.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Inizia l’era delle telecomunicazioni via satellite
  Evento successivo

Churchill e Roosevelt firmano la Carta Atlantica