Skip to content

Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

In Germania entra in vigore la censura militare

26 agosto 1939

In Germania entra in vigore la censura militare che durerà fino alla fine della guerra. Sono vietate tutte quelle pubblicazioni che possono indurre il nemico a trarre delle conclusioni sulle tattiche e sui piani di guerra tedeschi, non è permesso parlare della produzione bellica della Germania e del raggiungimento degli obiettivi militari.
Queste disposizioni vengono trasmesse dai posti militari al dipartimento della stampa del ministero della propaganda del Reich, tramite il Deutsche Nachrichtenbüro. Tutto il materiale che arriva dal Deutsche Nachrichtenbüro, o che è stato già in precedenza censito, non ha bisogno di un'ulteriore censura, a condizione che non sia stampato in modo diverso da come è giunto dall'agenzia. Una volta che una notizia è stata censurata, ha una durata di quattro settimane, dopodichè deve essere nuovamente rivista dai censori.
Queste indicazioni non riguardano, comunque, solo le notizie, ma anche gli annunci economici: di fatto, perciò, tutto ciò che è pubblicato su un giornale deve aver ricevuto l'approvazione dei censori.

Tesi correlate:

  • Il problema della libertà di stampa in Germania nel secondo dopoguerra
    di Luisella Maestri
Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Le truppe alleate liberano Parigi
  Evento successivo

Firmato il Concordato tra la Santa Sede e il Governo spagnolo