Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

La prima svolta per le privatizzazioni

3 ottobre 1991

Viene emanato un decreto legge, il n. 309, convertito poi nella legge 29 gennaio 1992, n. 35, in cui si dà la possibilità, ai singoli enti di gestione delle Partecipazioni statali, agli altri enti pubblici economici e alle aziende autonome di trasformarsi, nel rispetto dei criteri di economicità ed efficienza deliberati dal Cipe, in società per azioni, la cui titolarità è del Tesoro. Si sancisce in questo modo una duplice tendenza: da un lato, si riscontra la riduzione dei diversi tipi di impresa pubblica al tipo dell'impresa società a partecipazione statale, dall'altro si riscontra la tendenza al ritorno all'azionariato di Stato "diretto" e non mediato dagli enti di gestione.
Gli statuti di queste società dovranno essere deliberati dalla loro prima assemblea, per consentire, in un secondo momento, sempre nel rispetto delle direttive Cipe, le alienazioni delle azioni, attraverso una procedura di tre passaggi e che distingue fra l'alienazione di azioni di minoranza e quelle di maggioranza; il ricavato di tali operazioni andrà, in virtù della titolarità delle azioni in capo al Ministero del Tesoro nelle casse dello Stato e non più in quelle degli enti di gestione, come era avvenuto negli anni ottanta.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Il Trattato di Amsterdam
  Evento successivo

Napoli-Portici, la prima ferrovia dell'Europa continentale