Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Accordo a tre fra Eni, Algeria e Tunisia

19 ottobre 1973

Viene raggiunto un accordo a tre fra Eni, Algeria e Tunisia per la costruzione di un metanodotto che dovrebbe unire il giacimento di Hassi R'Mel alla pianura padana passando per la Tunisia e, attraversando il Mar Mediterraneo tra Capo Bon e Mazzara del Vallo arrivare in Sicilia per poi, superato lo Stretto di Messina, risalire l'intera penisola italiana.
L'impresa è imponente, sebbene all'epoca si stiano già costruendo altri metanodotti, come quello che dall'Olanda attraversa Germania e Svizzera per arrivare in Val d'Ossola, o come quello che attraverso l'Austria porterà il gas sovietico in Italia, tuttavia, in questo caso la sfida è nuova: è necessario attraversare il mare e per far ciò si devono creare nuove tecnologie per permettere la posa di tubazioni a diverse centinaia di metri sotto il livello del mare, inoltre il grosso della realizzazione sarà a carico del Gruppo italiano.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Una banca solo via Internet
  Evento successivo

Sinistra proletaria annuncia la nascita delle Brigate rosse