Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Insurrezione a Budapest

23 ottobre 1956

A Budapest, una folla sempre più numerosa si raggruppa presso l'università, quindi forma un corteo che si inoltra per le vie della città, aumentando sempre di più man mano che prosegue il cammino. Discorsi sempre più accesi contribuiscono a fare salire la tensione tra i manifestanti. La folla si dirige verso il Parlamento e insiste che Nagy, riammesso solo dieci giorni prima tra le file del partito, prendea la parola: l'ex-primo ministro fa un discorso moderato, rinviando a negoziati da tenere nel partito ed invitando i manifestanti a tornare ordinatamente a casa. In un discorso radiofonico, intanto, il segretario del partito, Erno Gerö, condanna la manifestazione come nazionalista e sciovinista. L'ira dell'opposizione si scatena di fronte alla sede della radio, dove si verificano gli scontri più violenti: partono i primi colpi di arma da fuoco ed il conflitto tra i militari ed i manifestanti causa decine di morti e centinaia di feriti.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La peste entra a Milano
  Evento successivo

Il crollo di Wall Street