Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Le Brigate Rosse feriscono alle gambe Massimo De Carolis

15 maggio 1975

Un commando delle Brigate Rosse fa irruzione nel pomeriggio a Milano nello studio dell'avvocato Massimo De Carolis, nella centrale Via Monte di Pietà. Il legale, non ancora diventato deputato, è il leader dell'ala moderata della Dc milanese e capogruppo consigliare comunale a Palazzo Marino, dove si è da poco posto all'intitolazione della scuola sperimentale di Via Cagliero a nome di Roberto Franceschi, lo studente rimasto ucciso nel gennaio '73 negli scontri tra estremisti e poliziotti, davanti all'università Bocconi.
De Carolis viene "processato", mentre tre dei suoi collaboratori sono imbavagliati, legati e incatenati. A conclusione del breve "processo", uno dei quattro brigatisti del commando spara con una 7,65 con silenziatore alle gambe di De Carolis, e dieci mesi più tardi si accerterà che quell'arma è la medesima che ha sparato nel giugno del 1974 a Padova per uccidere due missini nella loro sede.
S'afferma, intanto, nella pubblicazione, un brutto neologismo per sintetizzare gli azzoppamenti: gambizzazioni.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Proclamato lo Stato d'Israele
  Evento successivo

A Prodi l'incarico di formare il governo