Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

La Spagna legalizza il lavoro interinale

1 giugno 1994

Il modello scelto dalla Spagna per la legalizzazione del lavoro interinale è simile a quello che sarà introdotto in Italia 3 anni dopo: anche nella penisola iberica, infatti, è possibile stipulare contratti per prestazioni di lavoro temporaneo sia a tempo indeterminato che a termine.
Come nel caso della regolamentazione italiana, per poter esercitare l'attività di fornitura è necessario ottenere un'autorizzazione amministrativa. Il ricorso al lavoro interinale da parte delle imprese è poi consentito solo nelle ipotesi stabilite dalla legge, sostanzialmente coincidenti con quelle di legittimo ricorso al lavoro a tempo determinato.
Un'altra analogia con la legislazione italiana si riscontra infine nella previsione di un obbligo di contribuzione a carico delle imprese fornitrici finalizzato a finanziare iniziative di formazione dei lavoratori interinali. A differenza dell'Italia però, la legislazione spagnola stabilisce una percentuale di contribuzione dell'1% (contro il 4% dell'Italia) senza però esonerare le imprese dall'obbligo di contribuire al finanziamento della formazione professionale in genere, al pari di qualsiasi altro datore di lavoro.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La strage di Peteano
  Evento successivo

Repubblica o monarchia?