Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

La Carta sociale europea

18 ottobre 1961

La Carta sociale europea viene firmata dagli stati membri del Consiglio d'Europa riuniti in conferenza a Torino.
La Carta Sociale è composta da un preambolo, cinque parti ed un allegato. Nel preambolo viene fatto esplicitamente riferimento agli scopi del Consiglio d'Europa, ed in particolare alla Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali. Si ricorda inoltre la comune volontà degli stati membri di assicurare il godimento, oltre dei diritti civili e politici contenuti nella Convenzione, anche di quelli sociali, senza nessuna discriminazione, per il benessere di tutti. Nella prima parte vengono enunciati 19 principi. Essi costituiscono obiettivi politici per i quali gli stati si impegnano adottando tutti i mezzi idonei, sia sul piano nazionale che internazionale. Gli articoli riguardano il diritto al lavoro, all'orientamento professionale, alla sicurezza sociale, alla famiglia.
Nella parte seconda del documento, i principi enunciati nella prima parte vengono esplicitati in forma di disposizioni vincolanti per gli stati parte. Viene dunque enunciato il diritto al lavoro, con tutte le sue caratteristiche, che si riferiscono ad eque condizioni di impiego, al diritto alla sicurezza ed all'igiene, il diritto ad un'equa retribuzione, il diritto sindacale, il diritto dei fanciulli e delle lavoratrici a ricevere particolare protezione nel luogo di lavoro, il diritto all'orientamento ed alla formazione professionale. Per quanto riguarda la sicurezza sociale, viene riconosciuto il diritto alla protezione della salute, all'assistenza sociale e medica, a beneficiare dei servizi sociali, il diritto alla famiglia ed alla sua protezione, compresa quella della madre e del bambino.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La legge di tutela del lavoro minorile
  Evento successivo

Primo Levi rientra in Italia