Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Risoluzione europea contro il riciclaggio

27 giugno 1980

La primissima menzione del problema del riciclaggio di capitali illeciti in strumenti internazionali risale alla Raccomandazione del Comitato dei Ministri del Consiglio d'Europa n. 80/10, intitolata Misure contro il trasferimento e la custodia di fondi di origine criminale.
La finalità precipua di questo strumento è quella di portare l'attenzione dei legislatori nazionali sui rischi connessi ai flussi di capitali illeciti connessi all'elevato numero di sequestri di persona e rapine che ha caratterizzato gli anni '70. Si teme che il fatto di lasciare campo libero alle organizzazioni criminali nella movimentazione dei proventi possa determinare un incremento nell'incidenza dei reati.
È con questa Raccomandazione che comincia a porsi il fondamento della successiva strategia anti-riciclaggio: la cooperazione del comparto bancario. Le misure di cooperazione auspicate dalla Raccomandazione vanno dal rafforzamento delle misure di verifica dell'identità dei clienti, allo scambio di informazioni sulla provenienza e la circolazione di banconote sospette, all'accantonamento di contante con numero di serie registrato, da mettere a disposizione delle autorità inquirenti per occasioni particolari, segnatamente nella circostanza di sequestri di persona, uno dei motivi prioritari che hanno portato all'emanazione della Raccomandazione.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Firmata a San Francisco la Carta delle Nazioni Unite
  Evento successivo

Assassinato a Sarajevo l'arciduca Francesco Ferdinando