Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

In Germania sterilizzazione per le malattie ereditarie

14 luglio 1933

La Legge per la protezione dei caratteri ereditari al fine di migliorare la razza ariana tedesca, promulgata dal governo del Reich, ordina la sterilizzazione per chi sia affetto da malattie ereditarie.
In particolare, i soggetti da sottoporre a tale trattamento sono: i deboli di mente sin dalla nascita, gli schizofrenici, i maniaci depressivi, i malati di epilessia, coloro affetti da "corea minor" (o corea di Sydenham), i ciechi o sordi "ereditari" e le persone con malformazioni fisiche importanti e ritenute ereditabili dai figli. A questa lista vanno aggiunti i casi gravi di alcolismo, malattia giudicata trasmissibile ereditariamente.
Verrà inoltre stabilito che l'operazione per motivazioni eugeniche sarà decisa da un tribunale composto da medici (Erbgesundheitsgericht) e che la si porterà a termine con o senza il consenso dei diretti interessati o dei legali che li rappresentano. Proprio questo è un tratto peculiare ed un primo passo verso la medicina nazionalsocialista, in quanto negli altri Stati nei quali si ha già una legislazione di questo tipo e che vengono presi come esempio di "civiltà" non si è mai messa in discussione la necessità del consenso dei pazienti, poiché il caso di un intervento forzato non viene preso in considerazione.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

L'ultima impiccagione in Gran Bretagna
  Evento successivo

Dal modernismo al postmoderno