Skip to content

Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Accordo di associazione tra Comunità Europea e Turchia

12 settembre 1963

La Comunità Europea stipula un accordo di associazione con la Turchia, noto come Accordo di Ankara. Esso mira alla creazione di un'unione doganale per stabilire un equilibrio soddisfacente tra benefici e obblighi reciproci delle due parti, tenendo conto delle differenze tra il loro sviluppo. Scopo esplicito dell'accordo è favorire la crescita economica e sociale della Turchia, promuovendo la trasformazione delle condizioni economiche e strutturali del paese e creando le basi per una possibile adesione della Turchia alla Comunità.
L'accordo prevede uno specifico quadro istituzionale, che si compone di un Consiglio di associazione, di cui fanno parte membri del governo turco, da una parte, e membri dei governi degli Stati membri e della Commissione, dall'altro. Al Consiglio spetta il compito di adottare tutte le decisioni relative all'applicazione e l'esecuzione dell'accordo di associazione.
L'Accordo di Ankara contiene, all'interno del preambolo, la possibilità per la Turchia di aderire alla CEE.

Tesi correlate:

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Pinochet prende il potere
  Evento successivo

Arafat-Rabin: storica stretta di mano