Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Lettera a Netanyahu da 1.500 riservisti

10 marzo 1998

Una lettera aperta a Netanyahu firmata da 1.554 militari della riserva invita il primo ministro a riprendere il negoziato: l'occupazione, sostengono i militari pacifisti, rischia di alterare il carattere ebraico-democratico dello Stato di Israele.
Lo stesso giorno un grave incidente incendia i territori Occupati: soldati israeliani uccidono tre operai pendolari palestinesi e ne feriscono almeno altri quattro a un posto di blocco in Cisgiordania (a Dura, circa 12 km a ovest di Hebron). Il comandante israeliano della Cisgiordania, generale Uzi Dayan, afferma che i palestinesi non si sono fermati al posto di blocco, ma ammette che gli uomini non avevano intenzioni violente. I soldati israeliani vengono arrestati e due giorni dopo rilasciati e Netanyahu telefona ad Arafat porgendogli le scuse e altresì presenta le condoglianze ai familiari delle vittime. Le reazioni in campo palestinese sono violente. Non solo Hamas ma anche i capi di Al Fatah (ma non Arafat) invitano alla lotta armata.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Nasce Barbie, la prima bambola adulta
  Evento successivo

Muore Francesco Lorusso