Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

La Legge cinema

4 novembre 1965

La legge n. 1213, nota come Legge cinema, introduce innovazioni importanti per ciò che riguarda gli incentivi in favore della produzione cinematografica.
La legge nasce con l'intento riformistico di dare un ordinamento al settore cinematografico. Il progetto generale si basa su alcuni punti qualificanti: da un lato si vuole controllare il sempre presente pericolo di colonizzazione da parte dell'industria cinematografica americana, dall'altro s'intende valorizzare la produzione di qualità senza deprimere la normale e corrente attività industriale. Inoltre, la legge cerca di creare uno spazio d'intervento statale per la promozione e valorizzazione della cultura cinematografica, con appoggi, sia pur modesti, all'associazionismo, ai cineclub, ai cineforum, ecc.
La legge, nelle sue novità rispetto al passato, compie un atto di fiducia nei confronti della produzione nazionale meno protetta commercialmente. A tal proposito si crea un fondo speciale da destinarsi a film con particolari scopi artistici realizzati con una formula produttiva in cui partecipano agli utili i soggetti che collaborano alla realizzazione dei film stessi (registi, attori, maestranze). Inoltre si prevede che l'ente gestione cinema curi la distribuzione di questi film e, per produzioni a basso costo, s'istituisce un premio di qualità che consenta di coprire una parte delle spese.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Johnson eletto presidente
  Evento successivo

Alluvione in Piemonte