Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Una nuova disciplina del commercio, tra tutela e innovazione

11 giugno 1971

Viene varata la Legge n.426 di disciplina del commercio. Con essa il legislatore si propone di favorire uno sviluppo non traumatico del settore commerciale, regolando e controllando la crescita delle forme distributive moderne e tutelando, di conseguenza, il commercio tradizionale esistente nei confronti del rischio di un repentino mutamento del contesto competitivo. Al tempo stesso vengono nelle intenzioni garantiti i margini di sviluppo della distribuzione moderna, in quanto sono assegnati ad essa gli incrementi di domanda, che mostra trend di crescita considerevoli. I cardini sui quali la legge è costruita, iscrizione al Rec per tutti gli operatori commerciali, pianificazione territoriale e regime delle autorizzazioni amministrative, sembrano adatti al raggiungimento degli obiettivi preposti, ma il calo inatteso della domanda e la delega alle amministrazioni locali (i Comuni) dei compiti di pianificazione commerciale e della gestione della potestà autorizzativa, renderanno la 426 inadeguata e inoltre disattesa.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

L'Italia entra nella Seconda guerra mondiale
  Evento successivo

Boris Eltsin eletto Presidente della Russia