Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Un nuovo sistema elettorale per comuni e province

25 marzo 1993

Viene varata una riforma dei meccanismi di rappresentanza locale, in cui, al riordino del sistema di formazione dei consigli, si affianca l'introduzione dell'elezione a suffragio universale e diretto del Sindaco e del Presidente della Provincia.
Nei Comuni fino a 15.000 abitanti l'elezione del Consiglio si effettua col sistema maggioritario, contestualmente a quella del Sindaco. Nei Comuni con popolazione superiore ai 15.000 abitanti, l'elezione del Consiglio avviene col sistema proporzionale; con la stessa scheda si vota, contestualmente, per l'elezione del Sindaco. È proclamato eletto il candidato Sindaco che ha ottenuto la maggioranza assoluta dei voti validi nel primo turno; se nessun candidato ottiene tale risultato, si procede ad un secondo turno elettorale nella seconda domenica successiva, al quale sono ammessi i due candidati che al primo turno hanno ottenuto il maggior numero di voti.
Per le Province, il Presidente è eletto secondo le modalità descritte per i Comuni maggiori; al Consiglio si applica il sistema proporzionale con premio di maggioranza, sulla base di collegi uninominali.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Il naufragio della petroliera Valdez
  Evento successivo

L'Editto sulla stampa