Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

Duecentomila studenti in corteo a Roma

3 febbraio 1990

Manifestazione nazionale degli studenti a Roma. Nel corteo, che vede la partecipazione di 200.000 studenti, risalta la dirompente vivacità delle facoltà occupate, che si presentano con una pantera lunga 20 metri. Gli studenti palermitani rimangono nelle loro facoltà, criticando la corsa alle scadenze conclusive quando il movimento deve ancora sviluppare le sue potenzialità. Si teme soprattutto che il Pci cerchi di assumere il patrocinio del movimento, e al tempo stesso di volerne determinare la fine in coincidenza con la presentazione del suo testo di legge. A Palermo i professori associati partecipano allo sciopero. A Trento il personale non docente partecipa alle iniziative studentesche. A Milano i socialisti montano una campagna stampa sulla violenza del movimento a partire dalla denuncia di un'aggressione al segretario provinciale dell'MGS Dodo Torchia. I giornali danno molta rilevanza al fatto, e gli studenti diventano subito i nipotini di Stalin da sconfiggere e isolare. Lo stesso Torchia, posto di fronte a una minaccia di querela é costretto il giorno successivo a smentire il fatto. Ma la notizia appare solo in piccoli trafiletti. Ranieri (Pci) invita gli studenti a sospendere le occupazioni.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Si cerca di realizzare l'unità sindacale
  Evento successivo

Istituita la ICC