Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Strage a Oklahoma City

19 aprile 1995

Un'autobomba contenente circa 2.300 chili di esplosivo viene fatta esplodere ad Oklahoma City davanti al palazzo che ospita gli uffici dell'FBI. L'attentato costa la vita a 168 persone. Da un "semplice" punto di vista politico–sociale, la bomba di Oklaoma è il primo vero colpo stragistico subito dagli USA da parte di un gruppo terroristico: solo una volta, prima d'ora (nell'attentato alle Torri Gemelle di New York nel febbraio '93), l'America è stata costretta a far fronte all'offensiva di un gruppo di terroristi internazionali, che hanno dimostrato con quale facilità si possa colpire direttamente al cuore la potenza americana; colpire però una città "piatta" come la tranquilla capitale dell'Oklaoma trasforma atteggiamenti psicologici e sensibilità politiche dell'America: la bomba colpisce una zona che si sperava essere diversa da New York o Washington, e quindi immune, decretando che tutto il territorio americano è diventato obiettivo del terrorismo internazionale.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Eletto il primo Parlamento della Repubblica
  Evento successivo

Sequestro Moro: le Br chiedono uno scambio di prigionieri