Skip to content

Tesi scelte dalla redazione relative a Heidegger

La questione dell’analogia in M. Heidegger

Questo lavoro si propone di offrire un contributo alla chiarificazione di Essere e tempo, l’opera di Heidegger che, a motivo della sua incompiutezza e del suo collocarsi all’inizio di un cammino di pensiero che porterà il suo autore a revocarne il «risultato», è tutt’oggi oggetto di controversia. La tesi che l’indagine su Essere e tempo vuole dimostrare è che il tempo costituisce l’orizzonte della comprensione dell’essere in generale. Questa formulazione dello scopo dell’analitica esistenziale e l’impostazione che ad essa soggiace sono a mio avviso ancora oggi altamente problematici, ragion ...

Autore: Daniele Pelini
Vai alla pagina della tesi »

Heidegger e il principio völkisch

La tesi si presenta come la condivisione della critica del filosofo Parinetto (‘Gettare Heidegger’)alla filosofia heideggeriana ed al contempo l’ampliamento in senso dialettico della stessa. Nello specifico essa tratta della connessione tra ontologia e nazismo nel pensiero di M. Heidegger ed è giocata su due piani: quello delle implicazioni politiche di Heidegger all’interno del movimento nazionalsocialista (esso risulterà appartenere all’ala massimalista del NSDAP) e quello della critica dei fondamenti su cui poggia la sua intera opera. Grazie a tutto il materiale analizzato al riguardo, tra...

Vai alla pagina della tesi »

Heidegger e l'abitare poetico

I discepoli di Heidegger sono soliti dire che il pensiero di questo pensatore è «paralizzante»: invita ad esser ripetuto. Anche noi siamo stati catturati dai sentieri heideggeriani e, accogliendo l’invito, ci siamo addentrati nel «bosco» con la speranza di trovare, alla sua frescura, la pace dell’abitare. I sentieri del pensiero si percorrono domandando. Noi abbiamo ripetuto la domanda: che cosa significa «abitare»? (Cor)rispondendo, abbiamo sentito l’eco di un’altra domanda: c’è una via che conduce a un abitare «poetico» dell’uomo? Nella ricerca ci è parso di scorgere un passaggio angusto, su...

Vai alla pagina della tesi »

Heidegger e la distruzione della storia dell'ontologia

Quel che colpisce nel complesso dell’opera heideggeriana è la insostenibile, contraddittoria coesistenza della riduzione di tutto il passato del pensiero ad espressione di quella “metafisica” che si vuol rifiutare, e il costante, appassionato bisogno di ripercorrerne, ciò nonostante, la tappe, con esito tutt’altro che denigratorio o distruttivo. Ci si stupisce di come il pensiero del filosofo tedesco, pur anelando a tornare alla fonte greca dell’Occidente, sia, in realtà, lontano dalla grecità, e, nel contempo, proiettato com’è nel futuro, affondi le sue radici molto più addentro nella tradizi...

Vai alla pagina della tesi »

Heidegger e la Critica della ragion pura di Kant

Nel Kant e il problema della metafisica, Heidegger scrive: «Un’interpretazione, la quale si limiti a ripetere ciò che Kant ha detto testualmente è destinata in partenza a fallire il suo scopo, almeno finché il compito di una vera interpretazione resti quello di rendere visibile proprio ciò che nella fondazione kantiana traspare al di là delle formule». Già in Essere e tempo Kant era descritto dal nostro autore come il primo e l’unico pensatore ad aver connesso l’interpretazione dell’essere al fenomeno del tempo e ad essersi incamminato, anche se solo per un breve tratto, sulla via della ricerc...

Autore: Eva Loperfido
Vai alla pagina della tesi »

Libertà come fondamento nel primo pensiero di Martin Heidegger

L’obiettivo della presente ricerca è quello di approfondire la filosofia che Martin Heidegger sviluppò prima della svolta degli anni trenta, mettendo in particolare luce il tema della libertà, di cui egli diede una lettura radicalmente nuova. Essa non coincide con l’attuazione volontaria di azioni che hanno origine nel soggetto e tendono verso un fine (Aristotele) né dev’essere intesa come la libertà di un volere (Kant). La libertà di Heidegger è piuttosto il fondamento dell’apertura dell’Esserci umano all’essere: che istituisce il suo essere-nel-mondo aprendo la possibilità della comprensione...

Autore: Riccardo Toni
Vai alla pagina della tesi »

Ricerca sui fondamenti dell'ontologia di Heidegger. Analisi topologica.

Attraverso l'utilizzo di un metodo topologico, ispirato da alcuni strumenti base dell'indagine analitica (mereologia, distinzione carnapiana tra questioni interne ed esterne, relativismo ontologico di Quine), l'elaborato si occupa delle "regioni fondazionali" nel sistema ontologico heideggeriano; le problematiche dell'oggettualità e della "definizione", la costituzione degli ambiti organizzativi di matrice husserliana, le ripercussioni "quantitative" del processo di interpretazione nel contesto di un più generale quadro di categorizzazione logica, la scomposizione dell'ambito ontologico puro n...

Vai alla pagina della tesi »

Luoghi del movimento nel pensiero di Martin Heidegger

Obiettivo della tesi è mettere in luce l’importanza radicale della nozione di Bewegung all’interno di alcuni “luoghi” del cammino di pensiero heideggeriano. La Bewegung viene riletta dall’interno delle sue gesta, a partire dal suo esser portata alla luce, attraverso il suo specificarsi e trasfigurarsi graduale, fino all’esasperato esaurirsi dell’intera portata della sua carica evocativa: un cammino – questo appena delineato – che si muove nel solco della tradizione filosofica, in particolare aristotelica, sempre viva in Heidegger, ma anche all’insegna di alcuni degli aspetti più innovativi, a...

Autore: Draga Rocchi
Vai alla pagina della tesi »

Il rapporto tra l'io e gli altri in Heidegger e Sartre

La tesi si propone di esaminare in che modo si connotino i rapporti tra gli individui secondo Heidegger e Sartre, i due maggiori esponenti dell’esistenzialismo. Nel primo capitolo, prendendo le mosse dall’analitica esistenziale elaborata da Heidegger in Essere e tempo, viene tracciato un quadro dell’Esser-ci (l’individuo), delle sue strutture ontologiche (la Cura, l’essere-nel-mondo, il con-essere, la deiezione) e delle questioni di fondo che concernono la sua esistenza (l’alternativa tra vita autentica e inautentica, la voce della coscienza, il vivere per la morte). Su questa base si illustr...

Autore: Marco Mallica
Vai alla pagina della tesi »

'La filosofia oggi': Merleau-Ponty a partire da Husserl e da Heidegger nel corso dal Collège de France del 1958-59

“l’essere è un vapore” , ed il mondo è piatto, privo di “rilievo”, “specchio che non riflette più nulla, superficie unica dei ‘fatti’, del misurabile e dell’indifferente” . Così durante il corso al Collège de France del 1958-59 intitolato La filosofia oggi, Maurice Merleau-Ponty stigmatizza la decadenza in cui è precipitato il pensiero filosofico ai giorni nostri. Deciso ad indagare e possibilmente porre freno a questa crisi con tutti i mezzi a sua disposizione, il francese si accorge di non compiere un tentativo del tutto isolato. Due altri filosofi contemporanei hanno avvertito questa situaz...

Autore: Christian Ridon
Vai alla pagina della tesi »

Stai cercando una Tesi di laurea?

Da oltre 15 anni selezioniamo e pubblichiamo Tesi di laurea per evidenziare il merito dei nostri Autori e dar loro visibilità.

Prima di iniziare la ricerca ti consigliamo di registrarti per:

  1. contattare gli autori delle tesi che ti interessano per chiedere consigli e informazioni;
  2. scaricare gratuitamente le prime 10-15 pagine delle tesi che ti interessano;
  3. consultare liberamente gli indici di tutte le tesi pubblicate;
  4. scegliere degli argomenti ed essere avvertito non appena viene pubblicata una nuova tesi riferita agli stessi.

Non riesci a trovare quello che cercavi?

Registrati al sito e:

  1. Cerca altre tesi correlate a "Heidegger"
  2. Scrivi alla redazione per ricevere aiuto (solo gli utenti registrati possono usufruire gratuitamente del servizio)