Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Arbitrato Internazionale Commerciale in Australia: problemi attuali

L'arbitrato internazionale commerciale costituisce una relatà in fortissima espansione, grazie alla globalizzazione del mercato: non si ravvisa una identica apertura delle legislazioni di diritto privato, che non forniscono strumenti adeguati all'operatore economico internazionale per la tutela dei propri diritti. Nasce da questa esigenza l'inarrestabile ascesa dell'arbitrato internazionale commerciale, ben più capace di dare risposte efficaci e pronte a tali esigenze. La scelta dell'Australia costituisce una sfida che va vista da due punti di vista quasi opposti: essa è lontanissima e pare non aver alcunchè da condividere con l'esperienza europea, ma ad un occhio attento non sfugge la grandissima influenza dell'esperienza britannica, vero faro e punto di riferimento per i giuristi australiani. Diviene altresì importante oggi, in quanto ultimo baluardo occidentale circondato (ed influenzato) dalle rigogliose realtà orientali, in costante progressione economica. Si profila per il Paese un ruolo da protagonista nel prossimo futuro, affrontabile anche con il constante potenziamento della realtà internazionale dell'arbitrato.

Mostra/Nascondi contenuto.
Lorenzo Paiano 5 INTRODUZIONE Perché l’Australia? Forse per la sua incredibile lontananza – quasi agli antipodi – dal nostro Paese, che la rende un luogo esotico e misterioso… o forse per il fascino che mi ha trasmesso nel visitarla … No, non sono che aspetti marginali della scelta di affrontare un lavoro basato sullo studio dell’approccio australiano all’arbitrato commerciale internazionale. Il motivo che ha spinto è anche quello che costituisce la chiave di lettura dell’intero lavoro qui di seguito presentato: la lontananza geografica ha causato un disinteresse diffuso, tipico dell’atteggiamento dell’abitante del Vecchio Continente, per una realtà così lontana e apparentemente diversa. Infatti, non meraviglia la scoperta d’interessanti analogie con il Regno Unito, o con la Francia: sembrano confermare che il lungo percorso compiuto insieme attraverso secoli di storia ha realizzato un legame unico e non replicabile che, non a caso, ha raggiunto il culmine con la costituzione dell’Unione Europea. L’Australia appare al di fuori di qualsiasi comparazione, d’ogni percorso di confronto che possa offrire spunti interessanti. In realtà, naturalmente, non è così: nel corso di questo scritto si potranno osservare molte situazioni utili anche per la valutazione del contesto europeo. Gli studiosi australiani, invece, tengono molto in considerazione l’esperienza europea, (quella anglo-sassone in particolare) cogliendo ciò che sembra loro più adatto ad essere innestato nel sistema australiano, che in ogni caso si mantiene al di fuori della mischia, difendendo la propria autonomia. Tuttavia, osservando l’Australia in modo meno superficiale, non si può fare a meno di notare le numerose caratteristiche che la avvicinano molto più all’Europa che al Sud-Est asiatico, con il quale pur confina.

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Lorenzo Paiano Contatta »

Composta da 281 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2156 click dal 08/11/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.