Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il legame locale-globale: le Ong in Italia e nel Regno Unito

La globalizzazione, nell’ultimo quarto di secolo, si è manifestata pienamente come celebrazione di una nuova “economia globale”, nuova divisione internazionale del lavoro, espansione planetaria dell’informazione, abbattimento di confini stato-nazionali. Con la globalizzazione è aumentato il numero degli attori non governativi, in questo caso le associazioni private indipendenti senza fini di lucro. La tesi presenta una breve storia del pensiero politico sul fenomeno della globalizzazione e analizza l'operato delle organizzazioni non governative (Ong) ambientaliste che operano in Italia e nel Regno Unito, in particolare l'ente "Friends of the earth" (Amici della terra) e la sua influenza sulla politica ambientale del governo britannico e di quello italiano.

Mostra/Nascondi contenuto.
44 Introduzione L’idea di questo lavoro è nata dal mio interesse per le regioni del cosiddetto III mondo, e dagli studi sullo “sviluppo” di queste aree nel corso universitario di “geografìa, procesos economicos y desarrollo” (geografia, processi economici e sviluppo) del professor Francisco Leno Cerro, seguito all’Università Complutense di Madrid nel 2000. Le lezioni sullo sviluppo dell’America Latina e sull’influenza dei “conquistadores” spagnoli mi hanno affascinato così come l’attenzione verso gli attuali processi economici e politici mondiali (già analizzati nel corso di “Relazioni Internazionali” in Italia). Mi sono chiesta in che modo funzionasse l’aiuto dovuto dai paesi sviluppati alle ex-colonie; come le ONG, deputate da molto tempo a questo compito, svolgessero il loro lavoro e se esistesse effettivamente un legame tra la particolarità sociale e culturale di una regione e gli stravolgimenti globali degli ultimi decenni. Constatando che l’ambiente era un tema tra i più scottanti e politicizzati, ho voluto indagare quali fossero e come agissero le ONG ecologiste, soprattutto quelle con sedi italiane, (tra l’altro era anche possibile verificarne l’operato da vicino). Per di più, nelle regioni più povere del pianeta, i problemi ecologici non sono distinguibili da quelli economici e sociali, si confondono inevitabilmente. Tramite amicizie e “relazioni internazionali” ho avuto modo di conoscere membri dell’associazione “Amici della Terra” Italia e della sua controparte britannica “Friends of the Earth” Regno Unito e Irlanda del Nord, la più attiva in Europa. La scelta è ricaduta su questa associazione perché il suo modo di condurre le campagne e pensare l’ambiente -come un tema intrinsecamente globale e come metafora delle contraddizioni del mondo contemporaneo- era il più consono alla mia ricerca.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Giorgia Lamaro Contatta »

Composta da 158 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2722 click dal 14/12/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.