Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le risorse assortimento-spazio-servizi nell'economia delle aziende di distribuzione commerciale

La presente tesi è stata rivolta all’analisi delle principali leve del retailing mix a disposizione delle moderne imprese di distribuzione al dettaglio, e finalizzate a rispondere sempre più adeguatamente al cambiamento della domanda ed alla crescente competizione.
In particolare, lo studio è stato focalizzato sui tre gruppi di elementi manovrabili dall’impresa e costituiti dall’assortimento di merci, dai servizi e dallo spazio.
Questi diversi strumenti a disposizione dei responsabili della gestione commerciale dell’azienda di distribuzione concorrono nel loro insieme a disegnarne le performance attraverso determinate scelte di carattere strategico ed operativo che ne orientano l’impiego.
Proprio su questo aspetto è stato rivolta l’attenzione nel capitolo quattro della ricerca, in cui, attraverso uno studio di carattere empirico, si è cercato di porre in risalto i risultati degli sforzi di marketing (assortimento, spazio, servizi) condotti da diverse imprese di distribuzione nel territorio della città di Campobasso, misurando in particolare alcuni aspetti essenziali del comportamento della rispettiva clientela: la fidelizzazione e le dimensioni degli acquisti medi.
Attraverso la ricerca si è potuto rilevare in particolare il rapporto tra fidelizzazione, passaggi di insegna , e trend di variazione dei ticket medi anche in rapporto all’impiego della carta clienti, che mostra indicazioni interessanti circa il diverso tipo di comportamento della clientela dell’una e dell’altra insegna esaminata.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE ALLA TESI La presente tesi è stata rivolta all’analisi delle principali leve del retailing mix a disposizione delle moderne imprese di distribuzione al dettaglio, e finalizzate a rispondere sempre più adeguatamente al cambiamento della domanda ed alla crescente competizione. In particolare, lo studio è stato focalizzato sui tre gruppi di elementi manovrabili dall’impresa e costituiti dall’assortimento di merci, dai servizi e dallo spazio. Questa analisi e’ stata condotta esaminando innanzitutto il servizio centrale offerto dall’impresa commerciale attraverso la selezione, formazione e proposta dell’assortimento (capitolo uno). In tale ambito è stato posto l’accento sulle caratteristiche essenziali che deve avere l’assortimento per essere costruito, sulle specie di prodotti che compongono l’assortimento e le relative funzioni. E’ stata evidenziata anche la modalità attraverso la quale generalmente le imprese commerciali lanciano nuovi prodotti. Si è poi focalizzata l’attenzione sulle potenzialità offerte dallo spazio disponibile nel punto vendita, che in tal senso presenta una dimensione macro e micro (capitolo due). La prima fa riferimento alla selezione del o dei pdv, alla loro dislocazione e alla dimensione della superficie di vendita delle imprese di distribuzione. La seconda si riferisce alle modalità di impiego della superficie di vendita in relazione alle strategie commerciali aziendali, in particolare alle diverse leve del merchandising distributivo che risultano fondamentali per attrarre l’attenzione del consumatore proprio nel momento in cui sta per avvenire l’atto di acquisto.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Fabio Petrone Contatta »

Composta da 235 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2406 click dal 02/12/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.