Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Quale Operatore psicopedagogico? Dallo Psicopedagogista al Formatore scolastico

Inquadramento teorico e storico legislativo (dalla L.517/1977 alla riforma Moratti) del ruolo dello Psicopedagogista nella scuola dell’obbligo.
Proposta di istituzionalizzazione di una nuova figura professionale ipotizzata e denominata Formatore scolastico. Di quest’ultimo ho delineato caratteristiche, funzioni ed aree d’intervento.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Durante il tirocinio in una scuola di Bergamo, si è avuta la possibilità di seguire l’attività di una specifica insegnante, comandata al servizio psicopedagogico. Nel corso di questa esperienza si è riscontrata l’utilità e l’efficacia del servizio, ma è risultato difficile trarre un inquadramento teorico generale del profilo professionale. Più volte, infatti, al di là di lunghi elenchi delle numerose attività operative, ci si è ritrovati inadeguati nel tentativo di una sua definizione tale da identificare con sufficiente chiarezza contorni, competenze, compiti. Incertezze e forse ambiguità sembrano accompagnare questo ruolo, come pare trasparire anche da parte di chi lo svolge. Per colmare questa lacuna ci si propone quindi di intraprenderne, in questa sede, un approfondimento teorico. È durante questo percorso che si è arrivati a ritenere le difficoltà più volte incontrate imputabili probabilmente a vari fattori, che, in modi discontinui contrassegnano la lunga storia di tale figura. Istituzionalmente, infatti, il servizio psicopedagogico nella scuola sembra essere connotato da numerosi inizi, sperimentazioni, cambiamenti, interruzioni e riprese. Ecco allora che, nel primo capitolo, si tenterà di tracciare un percorso nell’intrico delle numerose e spesso contraddittorie o poco chiare normative riguardanti lo Psicopedagogista dalla sua nascita ad oggi. Secondo quelli che sembrano essere scrupolosi criteri di indagine, questo cammino avrà inizio con l’analisi delle leggi istitutive, negli anni sessanta, delle “classi differenziali” e delle “scuole speciali”, nonché di quelle regolative delle attività, collegate a queste ultime, delle equipes medico-psico-pedagogiche.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Federico Olivati Contatta »

Composta da 128 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4342 click dal 09/12/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.